Di Maio, stato di emergenza per la Sicilia colpita dal terremoto di Santo Stefano

“Domani sarà dichiarato lo stato di emergenza”, ha annunciato il vicepremier Luigi Di Maio appena arrivato a Fleri, frazione di Zafferana Etnea, tra le zone maggiormente danneggiate dal terremoto di Santo Stefano.

“Saranno stanziate le risorse necessarie per dare supporto ai sindaci e alle autorità locali per aiutare le famiglie”.

Al sopralluogo nei paesi etnei colpiti dal sisma di Santo Stefano hanno partecipato insieme a Luigi Di Maio la deputazione catanese nazionale e regionale del Movimento 5 Stelle, per verificare lo stato dei luoghi e per incontrare gli sfollati colpiti da questa calamità naturale.

“Da catanese un plauso ai miei concittadini che si sono confrontati con il vicepremier Luigi Di Maio con grande compostezza, manifestando la voglia di ricominciare, superando al più presto questo drammatico momento”, ha commentato la senatrice M5s Nunzia Catalfo. “Il Governo si adopererà al massimo per ripristinare la normalità in questi territori e domani sarà dichiarato lo stato di emergenza per dare un immediato sostegno alle famiglie predisponendo, tra l’altro, una norma per sospendere i mutui stipulati dalle popolazioni colpite dal sisma e un contributo diretto alle imprese”.

“Da sottolineare anche il grande impegno della Protezione Civile, dei Vigili del Fuoco, dei medici, degli operatori sanitari e di tutte le forze dell’ordine – conclude la Catalfo – che hanno fatto un eccellente lavoro per prestare immediato soccorso alla popolazione”.