Sanità, Cisl Fp su soppressione punto nascita al Sant’Anna di Trapani: “L’assessore regionale Razza intervenga per non danneggiare la popolazione”

La Cisl Fp contesta il licenziamento dei 18 operatori del reparto di Ostetricia e ginecologia della Casa di cura Sant’Anna di Trapani e accende i riflettori sulla necessità di mantenere il punto nascita.

Il segretario generale aggiunto della Cisl Fp Palermo Trapani, Marco Corrao, insieme a una delegazione di lavoratori, giovedì 20 dicembre, ha incontrato i vertici dell’assessorato regionale alla Salute, chiedendo loro che si avvii un tavolo tecnico con tutti i soggetti coinvolti nella vertenza. “Il prossimo 27 dicembre l’amministrazione della clinica – aggiunge Corrao – incontrerà le sigle sindacali e noi ribadiremo la nostra ferma opposizione a qualsiasi ipotesi di soppressione del Punto nascita e il conseguente licenziamento del personale che vi opera. Oltre all’aspetto legato al dramma occupazionale che scaturirebbe da questa decisione, non si può sottrarre alla cittadinanza un presidio sanitario così importante”.


Widget not in any sidebars