Viadotto Agira-Gagliano, in provincia di Enna una delle infrastrutture “incompiute simbolo” in Italia. Mobilitazione Filca Cisl il 20 novembre

I lavori del viadotto sulla strada provinciale 22 tra Agira e Gagliano Castelferrato, lungo 207 metri, furono appaltati una decina di anni fa e sarebbe dovuto costare quattro milioni di euro.

Tutto è rimasto fermo a causa di una contenzioso da 200 mila euro tra la ditta appaltatrice e l’ex Provincia regionale di Enna.

È uno dei simboli delle incompiute italiane, una “Salerno-Reggio Calabria in salsa sicula”. Si tratta della strada provinciale Agira – Gagliano Castelferrato, duecento metri di strada necessari per collegare la zona interna della provincia di Enna, che da dieci anni sono in fase di realizzazione. Un paradosso siciliano e italiano che ha arrecato danni economici ingenti al territorio.

viadotto Agira-Gagliano CastelferratoLa Cisl e la Filca hanno organizzato per domani, 20 novembre 2018, una giornata di mobilitazione per chiedere che si completino i lavori. “Vorrei ma non passo” è il titolo scelto dal sindacato confederale e da quello di categoria, per questa manifestazione che inizierà con un presidio alle 9,30 sulla strada provinciale 22 Gagliano-Agira e proseguirà dalle 11 nell’aula consiliare del Comune di Gagliano Castelferrato.

L’attuale collegamento tra Agira e Gagliano è un percorso accidentato, costellato di buche, cunette, avvallamenti e frane, un pericolo quotidiano per gli automobilisti che sono costretti a percorrerlo. Oltre a porre fine allo stato di isolamento del Comune di Gagliano, del migliore collegamento con l’A19 godrebbero anche i cittadini di Cerami e Troina.

Domani al Comune di Gagliano Castelferrato sono in programma approfondimenti, una tavola rotonda e un dibattito, al quale prenderanno parte l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, il segretario nazionale della Filca Cisl, Stefano Macale, Emanuele Gallo e Carmela Petralia rispettivamente segretario generale e componente di segreteria di Cisl Agrigento Caltanissetta Enna), Paolo D’anca e Franco Iudici, segretario generale della Filca Cisl Sicilia il primo e il secondo segretario generale di Filca Cisl Agrigento Caltanissetta Enna, oltre che vari rappresentanti delle istituzioni locali.


Widget not in any sidebars