“L’altro giorno ho fatto quarant’anni”, romanzo di Lucio Luca, ispirato alla storia del giornalista calabrese Alessandro Bozzo

“Non devi scrivere delle pallottole, quelle sono il meno. Prova invece a indagare sui padroni dei giornali in Calabria, sui rapporti con i partiti. E chi si azzarda a scriverlo, ad alzare la voce va a casa. Vuoi fare questo lavoro? Stai muto, spaccati il culo e prenditi quattro centesimi a riga”.

L’altro giorno ho fatto 40 anni” (Laurana Editore, 208 pagine, 16 euro) è il titolo dell’ultimo romanzo di Lucio Luca, in libreria dal 22 novembre, liberamente ispirato alla storia del giornalista calabrese Alessandro Bozzo, scomparso nel 2013. Una vicenda che, per la prima volta, ha visto la condanna di un editore per il reato di violenza privata.

Libertà di stampa, minacce criminali, precariato e sullo sfondo la realtà di una regione, la Calabria appunto, dove non è mai quello che sembra. Il romanzo, che contiene un intervento di Roberto Saviano, sarà presentato venerdì 23 novembre alle 18,30 a Palermo presso la libreria Modusvivendi di via Quintino Sella. Con l’autore, il capo della redazione di Repubblica Enrico Del Mercato e la responsabile della redazione siciliana dell’AdnKronos Elvira Terranova.