Tragedia a Casteldaccia e Vicari: 10 morti per il nubifragio. Disperso un medico a Corleone

Nove morti a Casteldaccia, uno a Vicari. E ancora si cerca un medico palermitano disperso nelle strade di Corleone. È questo il tragico bilancio del violento nubifragio che ha colpito la provincia di Palermo.

La tragedia di Casteldaccia sembra sia stata causata dall’esondazione del torrente Milicia che ha sorpreso due nuclei familiari all’interno di una villetta. Hanno perso la vita Federico Giordano, 15 anni, la madre del ragazzo, Stefania Catanzaro, 32 anni e i nonni Antonino Giordano di 65 anni e Matilde Comito di 57 anni. E ancora la piccola Rachele Giordano, 1 anno, Marco Giordano, 32 anni e la sorella Monia di 40 anni, Nunzia Flamia di 65 anni e un altro bambino, Francesco Rugò di 3 anni.

A Vicari ha perso la vita Alessandro Scavone di 44 anni, che si trovava all’interno di un’auto travolta da acqua e fango.

Non si hanno tracce dal tardo pomeriggio di ieri del medico Giuseppe Liotta che si stava recando all’ospedale di Corleone per il suo turno di lavoro. La sua auto è stata rinvenuta nei pressi di Ficuzza.


(Nella foto, la villetta dove hanno trovato la morte 9 persone travolte dall’acqua del fiume Milicia, che in pochi istanti è giunta sino al tetto)