Morire per il maltempo, i sindacati: cordoglio ma anche appello alla Regione: “Servono linee di indirizzo e azione”

Per troppo tempo, sostengono Cgil, Cisl e Uil siciliane, tanti nodi critici sono in stand by: da quelli della viabilità, al dissesto idrogeologico, alla pulizia degli alvei, all’impiego dei lavoratori forestali per servizi di rilevanza civile e sociale

Cgil, Cisl e Uil affermano con forza che il mondo del lavoro si stringe alle famiglie delle vittime ma “al presidente della Regione chiediamo di aprire immediatamente il confronto sui temi delle infrastrutture, della viabilità primaria e secondaria e del dissesto idrogeologico”

Tristezza, dolore, cordoglio alle famiglie dei dodici morti in Sicilia a causa del maltempo. Ma anche “la proposta al governo della Regione di aprire immediatamente il confronto sui temi delle infrastrutture, della viabilità primaria e secondaria e del dissesto idrogeologico”. A dirlo, Cgil Cisl e Uil siciliane, che in una nota firmata dai segretari generali Michele Pagliaro, Mimmo Milazzo e Claudio Barone, rimarcano che “la tragedia che si è abbattuta sull’Isola, interroga tutti”. “Certo, è il momento di stringerci alle famiglie delle vittime e alle comunità colpite”, si legge. “Ma è anche il caso di riflettere e di agire, qui e ora, per azzerare le condizioni e le situazioni che simili tragedie le rendono possibili”. Per troppo tempo, sostengono Cgil Cisl e Uil, numerosi nodi cruciali sono rimasti praticamente in stand by: da quelli della viabilità, che relativamente alla viabilità secondaria s’intrecciano con l’irrisolta questione del futuro delle ex Province, a quelli del dissesto idrogeologico e della pulizia degli alvei, all’altro, dell’effettivo, non parolaio, impiego dei lavoratori forestali per servizi di rilevanza civile e sociale. Al presidente della Regione e al governo regionale, scrivono i sindacati, “chiediamo di imprimere una svolta su questo terreno insediando già in questi giorni un tavolo di confronto che in tempi certi fissi linee di indirizzo e di azione”. “Siamo convinti – affermano Cgil Cisl e Uil – che il miglior modo di onorare i morti sia mettercela tutta perché tragedie così immani, non si ripetano più”.

Ferrandelli in Sala delle Lapidi, Municipio di Palermo, Palazzo delle Aquile

+Europa, Ferrandelli riunisce delegazione siciliana: oltre 200 in partenza per il congresso nazionale a Milano

"Un Mezzogiorno orgoglioso delle proprie potenzialità, che da coda d’Europa può diventarne testa".  Partiranno dalla Sicilia in 203 per il Congresso fondativo di +Europa che si terrà a Milano dal 25 al 27 gennaio. A chiamare a raccolta gli iscritti ...
Leggi Tutto
Claudio Fava e Gaetano Armao

Giunta Musumeci propone prelievo dal fondo pensioni regionali, Armao: “Coperture tecniche provvisorie”. Fava: “I soldi dei lavoratori non sono bancomat”. Cisl: “Vigileremo”

 "Dopo aver attaccato i diritti sociali, il Governo Musumeci attacca i diritti dei lavoratori regionali". Lo ha dichiarato Claudio Fava con riferimento alla proposta fatta dal Governo per la  riduzione del fondo per l'anticipo del TFR. La possibilità di richiedere ...
Leggi Tutto
Danilo Toninelli

Infrastrutture e lavoro, Filca Cisl al ministro Toninelli: “Proseguire le opere già iniziate dalla Cmc”

La Filca Cisl chiede al ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, di convocare un tavolo tecnico sul futuro del cantiere Bolognetta - Lercara, avviato dalla Cmc. "Nei primi giorni di febbraio - affermano Filippo Ancona e Francesco Danese (Filca Cisl Palermo ...
Leggi Tutto
incursioni contemporanee,

Incursioni contemporanee, l’ultimo appuntamento è “Ardente”, di Loredana Longo

Ultimo appuntamento con la rassegna Incursioni contemporanee, curata da Sergio Troisi, con “Ardente”, di Loredana Longo, che si inaugurerà a Villa Zito, venerdì 25 gennaio alle 18.30. Realizzata in collaborazione con il Comune di Palermo, la Regione Sicilia e Visiva ...
Leggi Tutto