Muos. Fava: “Balletto indecente: da che parte stanno Musumeci e i M5S?”. Orlando, Anci: “Posizione Governo fatto grave”

Sui nuovi lavori in cantiere per il Muos di Niscemi in Sicilia scoppia la terza grana che incendia gli animi degli attivisti Cinquestelle in tutta Italia sui temi dell’impatto sull’ambiente provocato dalle grandi infrastrutture.

Dopo Tap e la Tav, gli scontri sul gasdotto pugliese e la ferrovia Torino-Lione ad alta velocità, tocca alla stazione Muos (acronimo di ‘Mobile User Objective System’, la rete satellitare megaradar americana gestita dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti) a circa 60 km dalla Base aerea Nato e Naval Air Station Sigonella.
L’impianto Muos in costruzione si trova in una località nella riserva naturale della Sughereta di Niscemi, città tra Gela e Caltagirone, nella ex provincia di Caltanissetta.
Gli attivisti M5S, con in testa il no-Muos Giampietro Trizzino, deputato Cinquestelle dell’Assemblea regionale siciliana, si sono sempre detti favorevoli allo smantellamento della base.

Muos, Fava: “Chi autorizza i lavori?”

Claudio Fava
Claudio Fava

“Sul MUOS continua un indecente balletto”, dichiara Claudio Fava, parlamentare e presidente Commissione Antimafia Ars. “Mentre a parole si afferma di voler intervenire per avviare la dismissione della base di Niscemi, gli atti amministrativi vanno nella direzione opposta.”
Claudio Fava si riferisce alla “richiesta formulata dal Ministero della Difesa, per conto del comando della US Navy, per nuovi lavori di manutenzione straordinaria all’interno della base. Richiesta formulata al Comune di Niscemi ed alla Regione Siciliana e di cui poco si è saputo e ancor meno parlato.”

“Al presidente Musumeci, che in più occasioni aveva dichiarato la contrarietà all’opera, ed al Movimento 5 Stelle, che ora ha la responsabilità del governo del Paese, chiediamo di decidere una volta per tutte da che parte stare. Per questo abbiamo depositato una mozione – che chiediamo venga rapidamente discussa – affinché l’Assemblea Regionale Siciliana si esprima contro le autorizzazioni a nuovi lavori nella base e chieda ai Governi regionale e nazionale, ciascuno per le proprie responsabilità, di smantellare il Muos”.

MUOS. Orlando “Posizione del Governo è fatto grave”

Leoluca Orlando
Leoluca Orlando

“Il sostegno del Governo nazionale, con atti formali del Ministero della Difesa, alla realizzazione del MUOS è un fatto grave”, dichiara Leoluca Orlando, sindaco metropolitano di Palermo e presidente Anci Sicilia.
“Rappresenta infatti un attacco al diritto dei cittadini e degli Enti locali ad essere attori nei processi decisionali che li riguardano ed una negazione della vocazione pacifica della Sicilia, la cui posizione strategica deve essere spunto per promuovere azioni di pace e dialogo e non per nuove strutture e interventi militari”.

Arafet, cittadino italiano di origine tunisina morto ad Empoli

Arafet. Usb su morte del trentenne di origine tunisina durante un controllo di Polizia a Empoli

Arafet Arfaoui è morto d’infarto dopo essere stato fermato dalla Polizia, intervenuta in seguito all’alterco per un biglietto da 20 euro ritenuto falso con il proprietario di un money transfer, dove si era recato per inviare dei soldi alla sua ...
Leggi Tutto
Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto