Riforma degli appalti, Begani (Agci): “Apprezziamo dichiarazione di governo su codice appalti, fondamentale la concertazione con gli attori del settore”

Il governo nazionale ha più volte dichiarato di volere avviare una proposta di riforma degli appalti. Dichiarazioni in tal senso erano già state espresse negli scorsi mesi dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dal ministro per le infrastrutture Danilo Toninelli. L’obbiettivo espresso dal governo è dare nuovo impulso agli appalti pubblici, anche attraverso la semplificazione normativa e burocratica.

Brenno Begani
Brenno Begani, presidente nazionale Agci

“Apprezziamo la posizione assunta dal Vice Premier Matteo Salvini che ha assunto l’impegno, a nome del governo, di procedere, insieme con gli attori del settore, a una profonda revisione del codice degli appalti”.

Lo ha dichiarato Brenno Begani Presidente nazionale dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane, che associa circa 7.000 cooperative.

“AGCI fin d’ora manifesta piena disponibilità a partecipare il proprio contributo di idee e di proposte per una riforma radicale delle procedure di gara, nel rispetto dei principi di legalità che debbono caratterizzare il settore degli appalti”, ha commentato Begani.
“Le Imprese, e tra queste le imprese cooperative, auspicano che la fretta non sia cattiva consigliera nel ridisegnare il nuovo codice degli appalti, che dovrà essere un testo ragionato e definito senza rimandi a futuri decreti. C’è bisogno di certezze per consentire alle imprese di programmare il proprio futuro”.

Dario Fidora

Direttore editoriale