Lagalla e Pappalardo avviano “Scuola e sport”, strategia a tutto campo per l’inclusione e contro la dispersione

Piena sinergia tra l’assessorato all’Istruzione e alla Formazione professionale, presieduto dall’assessore Roberto Lagalla e l’assessorato del Turismo, dello sport e dello spettacolo, guidato dall’assessore Sandro Pappalardo, per la creazione del tavolo tecnico “Scuola e Sport”, che si prefigge l’obiettivo di ridare centralità allo sport all’interno del processo educativo degli studenti, sin dalla prima infanzia.

Come sottolineato dall’assessore Lagalla, “lo sport svolge un ruolo fondamentale nella formazione dei giovani, è la prima agenzia di socializzazione attraverso la quale costruiscono e rafforzano la propria identità”. La valorizzazione dunque dell’attività sportiva all’interno delle scuole, rappresenta per l’assessore all’Istruzione un mezzo per favorire l’inclusione sociale, la crescita formativa e contrastare al contempo, la dispersione scolastica.
Ridare allo sport la giusta centralità rispetto al suo valore didattico e formativo, è obiettivo condiviso anche dall’assessore Pappalardo, che ha esternato alla prima riunione di insediamento del tavolo tecnico, la volontà del Governo verso una maggiore attenzione al tema dello sport, partendo dalla “valorizzazione degli impianti sportivi presenti sul territorio e all’interno delle strutture scolastiche, per le quali sarà sicuramente utile un primo censimento iniziale”.

Un’attenzione che fa ben sperare il variegato mondo delle associazioni e delle tante eccellenze e realtà regionali che al di là dello stretto, portano alto il nome della Sicilia. Spazio e attenzione anche per iniziative ed interventi volti a promuovere l’integrazione dei diversamente abili e dei soggetti in condizione di disagio economico-sociale, perché lo sport allena la vita e supera le barricate fisiche e ideologiche, consentendo attraverso la condivisione delle regole “la maturazione delle coscienze civiche dei nostri figli”.