Sgombero abusivi alla Noce: Altadonna, la mia preoccupazione non è la soddisfazione di Salvini

Sono stato presente questa mattina alle operazioni di sgombero delle famiglie passate, da qualche giorno, alle cronache nazionali per l’aggressione alla Petix.
Cosa mi è saltato all’occhio? La totale assenza della politica. Se oggi ci fosse stata l’inaugurazione di una scuola, di una villa e perfino di un tombino, avremmo avuto la ressa di assessori e consiglieri ma oggi c’era da essere presenti guardando in faccia quelle famiglie. C’era da essere presenti prendendo posizione sui fatti.
Io c’ero e voglio dire la mia. Quelle famiglie non sono le uniche ad occupare abusivamente edifici non destinati ad alloggi. A differenza delle altre però hanno trovato sul loro, già sfortunato, percorso l’interesse giornalistico di Stefania Petix. Credete che Palermo non fosse a conoscenza di quella occupazione? Credete non né fosse a conoscenze la Prefettura? Ovvio che lo sapevano tutti.
Cosa mi aspetto adesso? Da un lato che la Petix vada nella 4 scuole occupate, dello stesso territorio (largo Gibilmanna, piazza San Paolo, via Alia e via Tiepolo) da anni a rendere il medesimo servizio di informazione. Dall’altro mi chiedo dove alloggeranno questa notte i bambini di quelle famiglie. La prefettura ha praticato uno sgombero partendo dalla mobilia che verrà depositata presso il Cantiere Comunale. Quello che non è stato previsto è un piano per gli sgomberati. Sono fermamente contrario ad ogni forma di occupazione abusiva tant’è che denuncio da anni la questione delle scuole occupata, tanto più che erano scuole e che il comune non riesce a soddisfare le richieste di scolarizzazione, ma non posso non chiedermi questa notte mentre mia figlia ha un tetto cosa succede ai quei bambini.
Perché Salvini non mette a disposizione uno spazio come l’ex ospedale militare dì Palermo? Oggi quel luogo è inutilizzato eppure ha cucine, infermerie, bagni e posti letto. Perché quel luogo non può essere, in periodo di pace, un rifugio per gente che non ha un tetto. Salvini sgombera abusivi, respinge migranti, denigra la famiglia Cucchi, propone condoni fiscali ma quando penserà a risolvere problemi?

Arafet, cittadino italiano di origine tunisina morto ad Empoli

Arafet. Usb su morte del trentenne di origine tunisina durante un controllo di Polizia a Empoli

Arafet Arfaoui è morto d’infarto dopo essere stato fermato dalla Polizia, intervenuta in seguito all’alterco per un biglietto da 20 euro ritenuto falso con il proprietario di un money transfer, dove si era recato per inviare dei soldi alla sua ...
Leggi Tutto
Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto