Ippoterapia. Un cavallo ed un pony della Polizia Municipale di Palermo due giorni a settimana presso l’Istituto dei Ciechi

La Polizia municipale per due giorni a settimana metterà a disposizione presso l’Istituto dei Ciechi, un cavallo ed un pony del Nucleo Ippomontato, per lo svolgimento di attività ludico/sportiva, rivolta a persone, ospiti dell’Istituto, con disturbi del neurosviluppo e deficit neurosensoriali.

L’iniziativa è stata resa possibile grazie ad un accordo che inizierà nei prossimi giorni, avrà la durata di un anno ed è rinnovabile, appena sottoscritto tra il Comune di Palermo, rappresentato dal comandante della Polizia municipale Gabriele Marchese, e l’Istituto dei Ciechi “Florio e Salamone” di Palermo, rappresentato dal presidente Antonio Giannettino.

Il pony  possiede un’intelligenza particolarmente reattiva ed è amato soprattutto dai bambini. Per le sue dimensioni e per il carattere docile è indicato nella cosidddetta “pet therapy”, la terapia tramite animali da affezione.  L’attività rientra tra le iniziative previste dal progetto “Sport & Benessere“, presentato dall’Istituto dei Ciechi al Dipartimento delle Pari opportunità della presidenza del Consiglio dei ministri, di concerto con l’Unione Italiana Ciechi e altre associazioni del territorio.

La partecipazione della Polizia municipale a questa iniziativa rappresenta, secondo il comandante Gabriele Marchese “l’espletamento di una funzione sociale che è parte integrante del ruolo del Corpo, per favorire la socializzazione di cittadini con disabilità, sostenendo allo stesso tempo attività terapeutiche per l’acquisizione e lo sviluppo di abilità psicomotorie.”

Il Nucleo ippomontato della Polizia municipale non è nuovo a simili iniziative di equitazione a scopo ludico-sociale. L’unità ha una dotazione di sei cavalli ed assicura pattugliamenti e controlli all’interno del Parco della Favorita (dove ha sede presso i locali siti all’interno della struttura equestre) e nelle ville e giardini cittadini, ed oltre agli impegni di rappresentanza svolge interventi programmati nelle scuole palermitane per promuovere la legalità e l’immagine del corpo di Polizia municipale.

Il sindaco Leoluca Orlando si è complimentato con il Comando e con l’Istituto per l’avvio di questa importante collaborazione “che dimostra – ha detto – l’importanza del rapporto con il territorio da parte della Polizia municipale, con funzioni non soltanto di controllo e repressione.”