Strade Sicure a Catania. Pattuglie dell’Esercito liberano donna da aggressore e aiutano uomo in grave stato di alterazione

Pattuglie appiedate dell’Esercito, impegnate nel centro storico di Catania in attività di presidio nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, sono intervenute ieri, in concorso alle Forze dell’Ordine, in soccorso a cittadini in difficoltà.

Nella tarda mattinata, la pattuglia in servizio sul Corso Indipendenza notava una donna che chiedeva aiuto e cercava di divincolarsi dall’uomo che la stava malmenando. I militari, in forza al 62° reggimento fanteria “Sicilia”, accertatisi via radio dell’arrivo di una volante della Polizia di Stato, bloccavano l’uomo il quale, alla vista dei soldati, cercava di darsi alla fuga lasciando a terra la donna in lacrime. Giunti contestualmente sul posto gli agenti di Polizia, provvedevano a trarre in arresto l’uomo che veniva condotto al Commissariato “Nesima” per i successivi adempimenti.

Nel pomeriggio, in Via S. Giuliano, nei Pressi del Teatro S. Giorgio, alcuni passanti avvertivano i militari che avevano notato un uomo, in uno stato manifestamente confusionale, il quale, dopo avere scavalcato il balcone del proprio appartamento, si era arrampicato sul tetto dell’edificio. I militari provvedevano a circondare l’area, agevolando l’intervento dei Vigili del Fuoco i quali, precedentemente avvisati, erano giunti sul posto e riuscivano a trarre in salvo l’uomo consegnandolo al personale sanitario.

L’operazione “Strade sicure” mette a disposizione personale delle forze armate italiane ai prefetti di alcune province per la tutela dell’ordine pubblico, contrasto alla microcriminalità e vigilanza a siti e obiettivi ritenuti sensibili, attribuendo al personale impegnato la qualifica di agente di pubblica sicurezza.
La dedizione e l’impegno dei militari contribuisce, anche in condizioni ambientali critiche, ad innalzare il livello di sicurezza della popolazione con la quale i nostri uomini e le nostre donne in divisa hanno saputo instaurare un forte legame di ammirazione e fiducia.

Pattuglie dell'Esercito a Catania, operazione "Strade sicure"