Salvini, via tutti gli extracomunitari accolti dal sindaco Lucano a Riace. Orlando: “Grave provvedimento politico”

Il sindaco di Riace, Domenico Lucano, sulla circolare con cui il ministero dell’Interno ha disposto il trasferimento dei migranti accolti nel Comune calabrese, commenta: “Vogliono soltanto distruggerci. Nei nostri confronti è in atto un vero e proprio tiro incrociato. I nostri legali stanno già predisponendo un ricorso al Tar contro la decisione del Viminale“.

La circolare del ministero arriva pochi giorni prima dell’udienza del tribunale del Riesame che deciderà sulla liberazione di Mimmo Lucano, agli arresti domiciliari per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e abuso d’ufficio. Lapidario il commento del ministro Matteo Salvini: “Chi sbaglia paga”.

“La nota con cui il Ministero dell’Interno dispone il trasferimento di tutti i cittadini migranti attualmente ospitati a vario titolo a Riace, suona decisamente sproporzionata sotto diversi profili, politici e formali”, afferma i sindaco di Palermo Leoluca Orlando”.
“Al di là dei rilievi formali mossi all’Amministrazione comunale, la portata del provvedimento sembra quasi denotare la volontà di fare tabula rasa di un’esperienza amministrativa, umana e culturale che sotto tanti aspetti è un modello.
Non vorremmo che l’obiettivo del Ministero fosse proprio quello di combattere quel modello, nascondendo dietro argomentazioni tecnico formali quello che appare come un provvedimento politico.
Sarebbe un grave precedente di politicizzazione dell’azione di controllo di un Ministero che, per sua natura e funzioni dovrebbe essere del tutto scevro dal fare scelte di parte.”


(Nella foto, Mimmo Lucano, sindaco di Riace, e Matteo Salvini, ministro dell’Interno)


Widget not in any sidebars