Cultura, Musumeci: “Investiamo nei teatri minori della Sicilia”

I teatri minori in Sicilia sono ben 308, di cui 111 privati, in favore dei quali la Regione è intenzionata a destinare risorse pubbliche da fondi UE. “La cultura – ha sottolineato Musumeci – non è un costo, ma uno straordinario investimento.

«Una volta rimodulato il Fondo di sviluppo e coesione, contiamo di pubblicare un bando rivolto ai proprietari dei teatri dell’Isola, pubblici e privati, per consentire loro l’ammodernamento e l’adeguamento delle strutture». Lo ha annunciato il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, a conclusione dei lavori della Giornata di studio sui teatri minori di Sicilia, svoltasi oggi a Palermo, nella Villa Malfitano, organizzata dell’assessorato regionale per lo Spettacolo.
Un momento di incontro e confronto tra le diverse realtà del settore (direttori, produttori, registi e attori), provenienti anche da altre Regioni, per fare il punto sulla condizione dello spettacolo teatrale nell’Isola, in gravi condizioni di difficoltà. “La cultura – ha sottolineato il governatore – non è un costo, ma uno straordinario investimento. Se saputa orientare e governare, essa può essere un’opportunità importante di crescita anche economica. E altre aree del Paese ci dimostrano che è così”.

Da un monitoraggio appena eseguito dall’assessorato per lo Spettacolo, e reso pubblico durante l’incontro, è emerso che i teatri minori in Sicilia sono ben 308, di cui 111 privati. Ma non tutte le sale sono utilizzate, sia per carenze strutturali e mancanza di requisiti di sicurezza, sia per la impossibilità finanziaria di assicurare la realizzazione di una stagione.
Dopo l’intervento introduttivo dell’assessore Sandro Pappalardo, che ha illustrato lo scopo dell’incontro, si sono alternati al microfono – moderati da Giuseppe Di Pasquale – Vincenzo Pirrotta, Ninni Bruschetta, Filippo Amoroso, Orazio Torrisi, Pietro Valenti, Laura Sicignano e Marco Giorgetti.
Appassionato il dibattito che ne è seguito, concluso dal governatore Nello Musumeci. «Dobbiamo pensare alla cultura prodotta e a quella consumata. Recuperare i tanti teatri poco o per nulla utilizzati e fare rete con la produzione per razionalizzare l’attività e ridurre i costi. Serve una grande opera di sensibilizzazione tra la gente del luogo, a cominciare dai ragazzi di scuola, ed il coinvolgimento dei privati, a partire dalle fondazioni bancarie. Da sole le risorse pubbliche non possono bastare a rilanciare le attività teatrali nell’Isola, comprese quelle amatoriali, che svolgono una funzione importante specie nelle aree interne e periferiche. Dagli interventi – ha concluso Musumeci – non emerge la esigenza di una nuova legge regionale rispetto a quella vigente (la n. 25 del 2007), ma la necessità di confrontarci su un terreno di pari dignità e responsabilità: spero per il futuro che ci sia meno politica nel teatro e meno teatro nella politica».

 

A tinte forti, Parco delle Madonie

“Quattro donne”. A Villa Sgadari, Petralia Soprana, presentazione del libro di Carla Garofalo

Petralia Soprana - Nella favolosa settecentesca Villa Sgadari, sabato 20 ottobre 2018, alle 17.30, si presenterà il libro "Quattro donne” di Carla Garofalo, Qanat Edizioni ed arti visive. Converseranno con l'autrice, la giornalista Maria Giambruno e la scrittrice Mari Albanese ...
Leggi Tutto
Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto