Aiutiamo il Burundi: al Teatro Massimo di Palermo un Galà di Beneficenza

Aiutiamo il Burundi

Un’iniziativa che si propone di ridurre l’altissima mortalità materna e neonatale di uno dei Paesi più poveri del mondo. L’associazione Aiutiamoilburundi sosterrà chi non è nelle condizioni economiche per accedere alle cure sanitarie.

Il Galà di Beneficenza per aiutare il Burundi è organizzato dall’Associazione Onlus Aiutiamoilburundi, costituita dall’ex presidente della Regione Siciliana, Salvatore Cuffaro e Stefano Cirillo, l’evento si terrà a Palermo lunedì 15 ottobre, alle ore 20.30, nella splendida cornice del Teatro Massimo.

Il giornalista Luca Telese, assieme ad altri ospiti, illustrerà lo spirito della manifestazione: l’Associazione Aiutiamoilburundi Onlus si sta adoperando per la realizzazione del primo Reparto di neonatologia che nascerà nell’ospedale di Karusi con cui l’Associazione, nei mesi scorsi, ha siglato una convenzione per la cogestione della struttura.

Attrazione internazionale del Galà di Beneficienza, presentato da Massimo Minutella, sarà la cantante Natacha, star molto conosciuta in Burundi, che porterà in teatro le note e il calore della musica africana.

Ricca e variegata la scaletta del Galà di Beneficienza, che presenta tanti di artisti di primo piano: l’Orchestra giovanile Mediterranea diretta dal Maestro Alberto Maniace, il cabarettista Ernesto Maria Ponte, i cantanti Ezio e Giuliana Di Liberto, il pianista Antonio Zarcone, l’armonicista Giuseppe Milici ed i gruppi musicali: Dioscuri e Val D’Akragas.

“Aiutiamo i bambini del Burundi – dice il presidente della Onlus, Salvatore Cuffaro – guardando i loro occhi pieni di sofferenza, miseria e speranza, occhi che ci aiutano a liberarci dalle paure, ad ascoltare nel silenzio la voce della nostra anima, a saper vivere il dolore e a fabbricare l’arte più bella: quella di saper piantare il seme del sorriso della vita”.
L’associazione Onlus Aiutiamoilburundi sosterrà, con propri fondi, anche chi non è nelle condizioni economiche per accedere alle cure sanitarie.
“Il nostro intervento in Burundi – sottolinea Stefano Cirillo – è finalizzato a ridurre la mortalità materna e neonatale dove il numero di mamme e neonati che non ce la fanno al momento del parto è ancora altissimo. Abbiamo già raccolto l’adesione di numerosi medici che presteranno la loro attività in favore dello sviluppo sanitario di questo paese.
Aiutiamo, quindi, il Burundi partecipando al Galà di beneficenza. Vi aspettiamo al Teatro Massimo il 15 ottobre prossimo con una entusiasmante serata di spettacolo”.

Per informazioni o per partecipare alla serata di beneficienza occorre collegarsi al sito del Teatro Massimo, o inviare una un’email a [email protected]