A Palermo “Ghana. Tasting Africa”, forum a Villa Niscemi sullo sviluppo di attività economico-produttive ghanesi in collaborazione con la Sicilia

Il forum, che mira al consolidamento di una rete di scambio e cooperazione con il Ghana, prosegue fino a domenica 7 ottobre e giovedì 4 si trasferirà a Mazara del Vallo, poiché incardinato alla settima edizione di “Bue Sea Land”.

Con il patrocinio della Regione Siciliana, del Comune di Palermo, di Sicindustria, di
Confcooperative Sicilia e di AssoretiPmi, si è aperto oggi a Villa Niscemi, a Palermo, il forum internazionale “Ghana. Tasting Africa”. Ad introdurre la relazione è stato Francesco Campagna, presidente del Ghana Sicily Business Forum e Console Onorario del Ghana che ha sottolineato quelli che sono gli assi di intervento attorno a cui gravita il meeting: agricoltura, trasformazione dei prodotti alimentari, energie rinnovabili e costruzioni.

Ragazzi ghanesi al “Ghana. Tasting Africa”, a Palermo
Ragazzi ghanesi al “Ghana. Tasting Africa”, a Palermo

Temi che se da un lato, offrono agli imprenditori italiani e siciliani che vogliono internazionalizzare le loro attività nel Ghana, una più ampia conoscenza del tessuto economico e produttivo ghanese, dall’altro danno l’occasione agli imprenditori ghanesi, di usufruire di una grande vetrina attraverso cui far conoscere i propri prodotti. L’obiettivo è il consolidamento di una rete di scambio e cooperazione con il Ghana, che oltre ai prodotti punti alla diffusione della cultura, dell’arte e delle tradizioni, in un perfetto connubio di saperi e sapori che sono elementi propulsori di sviluppo. Il forum proseguirà fino a domenica 7 ottobre a Mazara del Vallo, teatro della grande manifestazione del Blue Sea Land. Nel corso della iniziativa presentata a Villa Niscemi, sono stati illustrati anche, alcuni progetti che fanno perno su attività economico-produttive ghanesi e di collaborazione con la Sicilia: Agro Eco Village Kintampo, Citrus, Vinafrica, Afro italian fashion Lab e Korai x Kente. Programmi che puntano alla sostenibilità ambientale ed economica, che hanno come comune denominatore l’integrazione di istruzione, agricoltura, imprese sociali ed abitazioni, nonché la valorizzazione della cultura, delle tradizioni e delle eccellenze creative e manufatturiere tra Ghana e Sicilia. Un ponte, potremmo definirlo, tra Europa ed Africa, rispettoso delle diverse identità, che sappia cogliere, in perfetta sinergia, nuove opportunità di crescita in un mercato sempre più globalizzato.

forum Ghana a Palermo