Acqua / Lettera aperta ai sindaci della provincia di Agrigento per costituire ente consortile di diritto pubblico che gestisca il Sistema idrico integrato

Avrebbe un “tono intimidatorio, impudente e di sfida verso l’assemblea dei sindaci” l’atto con cui Girgenti Acque diffida l’ATI – Assemblea Territoriale Idrica di Agrigento a non sciogliere la convenzione di gestione.

Con questa considerazione, in una lettera aperta il Forum Siciliano dei movimenti per l’acqua e i beni comuni sostiene la scelta di risolvere il contratto con Girgenti Acque e costituire un nuovo ente consortile di diritto pubblico che gestisca il Sistema idrico integrato nella provincia di Agrigento.

Il Forum Siciliano dei movimenti per l’acqua e i beni comuni stigmatizza la diffida in 90 pagine di atto responsivo che il gestore idrico Girgenti Acque nel mese di maggio avrebbe inviato all’ATI – Assemblea Territoriale Idrica di Agrigento l’ATI, avvertendo “a non fare scelte in direzione della risoluzione”, stante che, secondo il gestore, “non sussistono i presupposti…non sussiste alcun inadempimento, tantomeno grave da parte del gestore che possa giustificare la risoluzione della convenzione di gestione”.

La diffida di Girgenti Acque è in risposta all’atto di diffida ad adempiere che il 27.04.18 l’ATI ha approvato all’unanimità e formalizzato al gestore.

“Quello che troviamo scandaloso e francamente inaccettabile”, riporta la lettera aperta del Forum, “nel sentir dichiarare che non esiste alcuna inadempienza quando il disastro ambientale, il danno alla salute ed i macroscopici e continuativi disservizi subiti dai cittadini sono da anni sotto gli occhi di tutti, è il tono intimidatorio, quasi di sfida alla Assemblea dei Sindaci, al quale peraltro il gestore non è nuovo. Il continuare a considerarsi al di sopra di ogni legge ed esentato dal dover rispondere delle inadempienze per le quali è già stato condannato o è indagato nei procedimenti giudiziari in corso, tanti e tali che consiglierebbero a chiunque un prudenziale silenzio.

Il Forum siciliano dei Movimenti per l’Acqua ed i Beni Comuni sottolinea l’urgenza “di voler procedere senza ulteriori indugi alla risoluzione del contratto in danno del gestore, di quantificare, secondo il principio UE ‘chi inquina paga’, i danni ambientali prodotti per le inadempienze del gestore che non possono essere pagati due volte dai cittadini, nonché quelli arrecati alla salute ed alla incolumità pubblica”.

Si sollecita quindi a “voler avviare tutte le procedure necessarie a stilare un Piano d’Ambito corrispondente alle effettive necessità dell’intera ex provincia, ed avviare le procedure per la costituzione di una Azienda speciale consortile, o di un Consorzio di comuni, cioè un Ente di Diritto Pubblico, che ricomprenda tutti i comuni della provincia al quale attribuire, come soggetto gestore, il SII (Servizio idrico integrato) nell’ambito provinciale”.

“Tale prospettiva pienamente praticabile a legislazione nazionale e regionale vigente, come ulteriormente sottolineato dalla recente relazione della Corte dei Conti a sezioni riunite”, spiega la lettera del Forum, “è l’unica in grado di garantire efficacia, efficienza, economicità e trasparenza nella gestione dei fondi pubblici e di quelli con cui i cittadini finanziano il SII, nonché di rispondere alla volontà Popolare ed alla continuativa mobilitazione in favore di una gestione Pubblica e partecipativa, in cui i profitti non facciano dividendi per gli azionisti, ma vengano reinvestiti nel miglioramento del Servizio e nella diminuizione delle tariffe”.

lettera a babbo natale

Poste Italiani ai bambini, ancora due giorni per scrivere a Babbo Natale e ricevere una sorpresa

Tutti i bambini che scriveranno la loro letterina riceveranno una sorpresa e l’invito a scaricare un app per giocare con disegni e lettere animate  Anche quest’anno torna la “Posta di Babbo Natale” la tradizionale iniziativa di Poste Italiane dedicata ai ...
Leggi Tutto
Sabrina Figuccia e Leoluca Orlando

Sabrina Figuccia: “Almaviva, il Comune di Palermo mantenga gli impegni con i lavoratori ex Lsu”

"Dopo la grande disponibilità a parole manifestata nella campagna elettorale delle amministrative del 2017, adesso il Comune si tira indietro" "Senza risposta l’appello lanciato da alcuni lavoratori ex Lsu che sono transitati in Almaviva e che adesso, grazie anche alle ...
Leggi Tutto
Rosario Mingoia

Mingoia eletto segretario generale in Uilca Unicredit Banca

Rosario Mingoia, giovane dirigente sindacale siciliano della Uilca, originario di Mussomeli (Cl), è stato eletto segretario generale della Uilca Unicredit Banca e segretario generale aggiunto del coordinamento in Unicredit Group, a conclusione dell'assemblea congressuale della Uilca, gruppo Unicredit, svoltasi a ...
Leggi Tutto
Comune di Palermo

Cisl su precari Comune di Palermo, stabilizzazione solo annunciata, nessuna certezza per i lavoratori

“In un contesto normativo e politico che favorisce finalmente l’uscita definitiva del precariato - affermano Lo Gelfo e Chiaramonte per la Cisl - si continua a rimandare la soluzione del problema”. “L’unica certezza è che l’amministrazione concederà la proroga a ...
Leggi Tutto