Fungaiolo cade in un burrone a Petralia Sottana, recuperato dal Soccorso alpino

Scivolato in un dirupo mentre con un amico cercava funghi, è rimasto bloccato sotto choc a metà costa, sopra una parete scoscesa

Raggiunto e recuperato poco prima delle 15 da due squadre del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico A.D., 42 anni, di Campofelice di Roccella, che nella tarda mattinata di oggi era scivolato per una decina di metri in un dirupo nella zona di Bosco Pomieri, in territorio di Petralia Sottana, mentre cercava funghi insieme ad un amico. L’uomo è rimasto bloccato a metà costa e, preso dal panico, non è riuscito più a risalire. Sotto di lui, tra l’altro, c’erano oltre dieci metri di parete scoscesa. Il compagno ha chiamato i carabinieri che, a loro volta, hanno allertato il Soccorso alpino.

Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco di Petralia, che hanno fatto alzare in volo un elicottero per perlustrare la zona, e gli uomini della Forestale, una squadra del Cnsas dalle Madonie e una squadra da Palermo. Un tecnico del Soccorso alpino, arrivato per primo, si è calato nel burrone ed ha messo in sicurezza il fungaiolo in attesa dei rinforzi. Subito dopo sono arrivati gli altri componenti della squadra che lo hanno imbracato facendolo risalire lentamente con l’aiuto delle corde. L’uomo aveva riportato solo leggere escoriazioni anche se ancora sotto choc.
Il Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico raccomanda, in questo periodo dedicato alla raccolta dei funghi, di prestare la massima attenzione utilizzando abbigliamento e scarpe adatte. Ma, soprattutto, di non avventurarsi in zone impervie e pericolose.

Soccorso alpino 2018