Natale Giunta ha detto sì a Elisa Isoardi: torna a La prova del cuoco

Natale Giunta alla Prova del Cuoco

Natale Giunta è tornato a La Prova del cuoco. Da qualche giorno il cuoco di Termini Imerese è di nuovo su Rai1, su quel palco che gli regalò i primi momenti di celebrità mediatica, inclusa la vittoria alla Lotteria Italia (quella di Capodanno, per intenderci) nella quale spopolò grazie ai suoi anelletti al forno.
Non c’è più la sua mentore Antonella Clerici e non farà più il concorrente. Cambiata la guida del programma – adesso al timone c’è Elisa Isoardi (in Salvini…) – cambiato anche il suo ruolo: per questa stagione siederà al tavolo dei giudici.

Giunta non sarà (e non lo è secondo le classificazione più celebre che è quella delle stelle Michelin) il cuoco più bravo della Sicilia, ma certamente è il più celebre. La sua popolarità se l’è guadagnata grazie alla tv e a La Prova del cuoco, il format televisivo che da anni precede il pranzo del popolo appassionato di cucina che a quell’ora può consentirsi di dedicare un’oretta a sbirciare “come lo fanno i professionisti”.

Natale Giunta ed Elisa Isoardi alla Prova del Cuoco
Natale Giunta ed Elisa Isoardi alla Prova del Cuoco

Natale Giunta è il personaggio pop per eccellenza, riconosciuto anche dai profani, inseguito dai vip che non badano a spese per assicurarsi i suoi servigi di catering, in grado di coprire anche le richieste più azzardate. Suo malgrado ha guadagnato le prime pagine anche per le denunce fatte contro gli estorsori (da anni vive sotto scorta), per la lite giudiziaria con l’ex fidanzata e wedding planner Marta Decente, per la pipì fatta a scopo intimidatorio sulle torte del suo ristorante, per il furto subito a casa durante il sonno. Il resto sono leggende metropolitane, storie legate a cene di nozze con imprevisti su cui non vale la pensa dilungarsi. Niente che comunque abbia fermato la sua ascesa, tanto che la Rai s’è ripresentata nuovamente alla sua porta alla ricerca di volti graditi al pubblico per avvicinare gli ascolti a quelli dei tempi migliori. E don Natale, che sta a suo agio davanti ad una telecamera quanto davanti ai fornelli, non se l’è fatto dire 2 volte. E al grido di “prima i siciliani” ha ripreso a spadellare, infornare e ad agitare mestoli e coltelli come al tempo di Antonella. Ma stavolta sotto le insegne della bella Elisa.

Sabrina Figuccia e Leoluca Orlando

Sabrina Figuccia: “Almaviva, il Comune di Palermo mantenga gli impegni con i lavoratori ex Lsu”

"Dopo la grande disponibilità a parole manifestata nella campagna elettorale delle amministrative del 2017, adesso il Comune si tira indietro" "Senza risposta l’appello lanciato da alcuni lavoratori ex Lsu che sono transitati in Almaviva e che adesso, grazie anche alle ...
Leggi Tutto
Rosario Mingoia

Mingoia eletto segretario generale in Uilca Unicredit Banca

Rosario Mingoia, giovane dirigente sindacale siciliano della Uilca, originario di Mussomeli (Cl), è stato eletto segretario generale della Uilca Unicredit Banca e segretario generale aggiunto del coordinamento in Unicredit Group, a conclusione dell'assemblea congressuale della Uilca, gruppo Unicredit, svoltasi a ...
Leggi Tutto
Comune di Palermo

Cisl su precari Comune di Palermo, stabilizzazione solo annunciata, nessuna certezza per i lavoratori

“In un contesto normativo e politico che favorisce finalmente l’uscita definitiva del precariato - affermano Lo Gelfo e Chiaramonte per la Cisl - si continua a rimandare la soluzione del problema”. “L’unica certezza è che l’amministrazione concederà la proroga a ...
Leggi Tutto
Marianna Caronia ed Ernesto Basile

Museo Basile e Liberty. ARS approva primi fondi per progettazione

Acquista concretezza l'idea di realizzare a Palermo un museo del Liberty e dell'opera di Ernesto Basile. Con un emendamento approvato questa notte dalla commissione bilancio su proposta di Marianna Caronia è stato infatti stanziata la somma di 45000 euro per ...
Leggi Tutto