Doc Sicilia da record: nel 2018 prodotte già 50 milioni di bottiglie

In soli sette mesi dall’inizio del 2018 la Doc Sicilia ha già raggiunto 
50 milioni di bottiglie di vino.
Si tratta di un traguardo da record per i produttori che hanno deciso di  imbottigliare seguendo le regole del Disciplinare dei vini Doc Sicilia. 
I 50 milioni di bottiglie prodotte da gennaio a luglio 2018 segnano un aumento del 154% rispetto allo stesso periodo del 2017, e il trend di crescita costante premia in modo trasversale le diverse varietà dei vini della Doc Sicilia.
”Il traguardo di bottiglie prodotte finora è il frutto dell’azione intrapresa su più versanti dal Consorzio di tutela vini Doc Sicilia” dice il presidente Antonio Rallo. 
Il traino è rappresentato principalmente da 
due vitigni: il Grillo che a luglio ha sfiorato i 10 milioni di bottiglie e il Nero d’Avola che ha raggiunto circa 22milioni 800 bottiglie prodotte. 
Ma crescono anche gli altri vini della Doc Sicilia: dal Sicilia Bianco al  Catarratto e all’Inzolia, dallo Zibibbo al Sicilia Rosso, dal Frappato al Merlot. 
Quanto alle  prime stime della vendemmia, inoltre i produttori assicurano che malgrado qualche difficoltà dovuta alle  condizioni climatiche avverse responsabili di un calo di quantità dell’ uva raccolta, la qualità sarà ottima. 
Dal 2012, anno di nascita del Consorzio di tutela vini Doc Sicilia, ad oggi, sono arrivate a  315 le aziende che aderiscono alla Doc Sicilia. 
Obiettivo del Consorzio è puntare sulle azioni di vigilanza e controlli a tutela di consumatori e produttori. Non a caso anche per il 2018 è stato confermato l’accordo con il Consorzio Prosecco Doc per contrastare le contraffazioni ai danni dei vini a marchio Prosecco Doc e Sicilia Doc.