“Luigi, oh caro…”, va in scena allo Spasimo un omaggio a Gigi Burruano

Un ricordo ad un anno dalla sua scomparsa, come avrebbe voluto lui, sempre restio a etichette e formalità.
Luigi Maria Burruano per tutti Gigi, attore, scrittore, regista, maschera, inconfondibile, cantore di tradizioni, vizi e virtù panormite, verrà celebrato con un’iniziativa dell’Associazione Kleis per la direzione artistica di Clara Cogera.
“Luigi, oh caro….” , mai titolo fu più azzeccato andrà in scena domani alle ore 21 nella splendida cornice della chiesa dello Spasimo.
L’idea è quella di ritrovarsi in modo quasi conviviale coinvolgendo chi ha lavorato, conosciuto e frequentato il Maestro Burruano e ricordarlo dissacrando tra storie, racconti e aneddoti.
Salvo Piparo, Costanza Licata, Marcello Mandreucci, Alessandra Salerno e tanti altri, chi sul palco e chi in platea, cercheranno di tracciare un identikit il più genuino possibile senza fronzoli di un artista meno celebrato di quanto meriti.
Ingresso gratuito con prenotazione.