Dipendenti postali, sindacati sul piede di guerra: “Sciopero per tutelare i lavoratori”

Disattesi gli accordi. Sciopero delle prestazioni straordinarie e aggiuntive dei dipendenti postali.
“Negli uffici postali non vi sono più operatori di sportello, ma l’Azienda dichiara eccedenze di personale e abbandona gli ottocento lavoratori part time, dopo otto anni di precariato”

“Dopo una prima azione di sciopero – affermano i sindacati – nulla è cambiato, anzi non vi è stato nessun interesse aziendale a discutere seriamente delle problematiche”.
“Noi andremo avanti ribadendo alcuni elementi essenziali per la tutela dei lavoratori.
Per la Cisl, la Cgil, la Uil, la Failp,la Confsal e Ugl “Il clima nei posti di lavoro è disumano, pressioni commerciali ai limiti, ferie fuori dalle regole, esiguo numero di trasformazioni dei part time, buoni pasto non esigibili da diversi mesi, sono alcuni dei motivi che hanno spinto ad indire l’ennesimo sciopero”.
“I Lavoratori – spiega il segretario regionale della Cisl Poste Giuseppe Lanzafame – sono ormai in balia delle volontà del capo di turno e per quest’ultimo il dipendente ha sempre torto”.
“L’Azienda non applica le regole degli accordi sottoscritti e questo è uno dei tanti motivi per i quali abbiamo indetto lo sciopero”.
“I dipendenti di Poste Italiane – afferma il sindacalista – vivono in costante pressione ed hanno paura di sbagliare, in un clima da caccia alle streghe”.
“Mentre negli uffici postali – conclude Giuseppe Lanzafame – non vi sono più operatori di sportello, l’Azienda dichiara eccedenze di personale e abbandona gli ottocento lavoratori part time, che dopo otto anni di precariato, hanno il sacrosanto diritto di crearsi un futuro. Poste Italiane ha abbandonato questi giovani al loro destino e questo non lo troviamo corretto”.
“La situazione non è migliore nel settore postale, che è ormai completamente allo sbando. Il lavoratore non è più una risorsa da valorizzare, ma viene considerato semplicemente un numero da sfruttare, per poi essere messo da parte e mobbizzato”.
“Dietro finti sorrisi di circostanza si cela una violenza psicologica inaudita. Andremo avanti con le nostre battaglie e con ulteriori iniziative che saranno a breve comunicate”.

A tinte forti, Parco delle Madonie

“Quattro donne”. A Villa Sgadari, Petralia Soprana, presentazione del libro di Carla Garofalo

Petralia Soprana - Nella favolosa settecentesca Villa Sgadari, sabato 20 ottobre 2018, alle 17.30, si presenterà il libro "Quattro donne” di Carla Garofalo, Qanat Edizioni ed arti visive. Converseranno con l'autrice, la giornalista Maria Giambruno e la scrittrice Mari Albanese ...
Leggi Tutto
Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto