Audizione sindacati Rap in Comune, Ferrandelli: “Attendiamo piano industriale e rivediamo contratto servizi”

“Si dica con chiarezza come ripianare la perdita di circa 10 milioni di euro per il 2018, senza che questo determini aumenti della Tari per i cittadini. Nessuna propaganda che riguardi nuove assunzioni”

“Dopo un anno di mancanza di guida dell’azienda attendiamo dal nuovo presidente di conoscere i numeri dei bilanci e soprattutto il nuovo piano industriale rispetto al quale rideterminare le coperture”.

Così Fabrizio Ferrandelli, leader dell’opposizione a Palazzo delle Aquile, durante l’audizione delle rappresentanze sindacali Rap convocate dalle Commissioni Aziende partecipate e Bilancio del Comune, in seduta congiunta.

“Voglio riconoscere il beneficio del dubbio all’amministratore unico Norata fino alla presentazione del nuovo piano – prosegue Ferrandelli – ma vanno subito messe in chiaro alcune cose perché tengo all’azienda e voglio puntare sul rilancio pubblico affinché si producano utili per i palermitani.

Il sindaco riveda immediatamente in fase di rendiconto 2017, dopo il confronto con l’azienda, la partita dei debiti-crediti che non può avvenire, così come indicato anche dalla Corte dei Conti, in maniera unilaterale e che se restasse invariata comprometterebbe l’azienda. Si dica con chiarezza, poi, come ripianare la perdita di circa 10 milioni di euro per il 2018, senza che questo determini aumenti della Tari sulla pelle dei cittadini.

In termini di personale – precisa – sia chiaro che, rispetto alla necessità di nuove risorse, nessuna propaganda che riguardi nuove assunzioni sarà consentita. Infatti riteniamo che nell’immediato si possa tranquillamente fare ricorso al personale già in carico alla SRR dell’area metropolitana di Palermo, subito disponibile, e allo scorrimento delle liste di mobilità interaziendale.

Il resto lo faremo insieme in Consiglio comunale mettendo mano al contratto di servizio e rideterminando servizi e coperture, primi tra tutti tmb (trattamento meccanico-biologico dei rifiuti), manutenzione strade ed ingombranti.

Noi faremo la nostra parte – conclude Ferrandelli – ma i presupposti sono questi e soprattutto il rispetto delle percentuali di legge sulla raccolta differenziata (oggi siamo lontani di almeno il 45%) e il decoro e pulizia della città che ad oggi è fatiscente”.

I sindacati “sul rinnovo del contratto di servizio e sui bilanci in equilibrio della società gli impegni vanno mantenuti, non siamo disposti ad accettare perdite di bilancio inesistenti, apprezziamo la posizione dell’amministratore unico Norata e l’impegno delle due commissioni a proseguire il confronto sul nuovo piano industriale”

“Abbiamo ribadito la posizione già assunta nei precedenti confronti con l’amministrazione comunale di Palermo alla presenza del Sindaco: subito la rivisitazione del contratto di servizio contestualizzato alle nuove esigenze della città e la chiusura dei bilanci 2016 e 2017 con le transazioni, nel rispetto di quanto certificato dal precedente Cda aziendale, dal collegio sindacale, in sintonia con le indicazioni della Corte dei conti, evitando inesistenti perdite di esercizio nei due anni”.
Cosi i sindacati di Rap Fit Cisl, Uil Trasporti, Fiadel e Filas dopo l’incontro congiunto con la prima Commissione Consiliare (Bilancio e finanza) e la terza Commissione Consiliare (Società partecipate) del consiglio comunale di Palermo, sulle problematiche economiche e sulla qualità dei servizi, che riguardano l’azienda di piazzetta Cairoli.

“In commissione è stata ribadita l’esigenza di incrementare il personale oggi decisamente insufficiente ad affrontare la sfida della raccolta differenziata e delle innumerevoli discariche abusive disseminate su tutto il territorio cittadino. Abbiamo apprezzato la disponibilità delle due commissioni a convocare un nuovo incontro congiunto, non appena l’azienda presenterà il nuovo piano industriale e quindi molto presumibilmente nei primi di ottobre, confermando la posizione di monitoraggio e verifica sull’approvazione dei bilanci 2016 e 2017”, concludono i sindacati.

lettera a babbo natale

Poste Italiani ai bambini, ancora due giorni per scrivere a Babbo Natale e ricevere una sorpresa

Tutti i bambini che scriveranno la loro letterina riceveranno una sorpresa e l’invito a scaricare un app per giocare con disegni e lettere animate  Anche quest’anno torna la “Posta di Babbo Natale” la tradizionale iniziativa di Poste Italiane dedicata ai ...
Leggi Tutto
Sabrina Figuccia e Leoluca Orlando

Sabrina Figuccia: “Almaviva, il Comune di Palermo mantenga gli impegni con i lavoratori ex Lsu”

"Dopo la grande disponibilità a parole manifestata nella campagna elettorale delle amministrative del 2017, adesso il Comune si tira indietro" "Senza risposta l’appello lanciato da alcuni lavoratori ex Lsu che sono transitati in Almaviva e che adesso, grazie anche alle ...
Leggi Tutto
Rosario Mingoia

Mingoia eletto segretario generale in Uilca Unicredit Banca

Rosario Mingoia, giovane dirigente sindacale siciliano della Uilca, originario di Mussomeli (Cl), è stato eletto segretario generale della Uilca Unicredit Banca e segretario generale aggiunto del coordinamento in Unicredit Group, a conclusione dell'assemblea congressuale della Uilca, gruppo Unicredit, svoltasi a ...
Leggi Tutto
Comune di Palermo

Cisl su precari Comune di Palermo, stabilizzazione solo annunciata, nessuna certezza per i lavoratori

“In un contesto normativo e politico che favorisce finalmente l’uscita definitiva del precariato - affermano Lo Gelfo e Chiaramonte per la Cisl - si continua a rimandare la soluzione del problema”. “L’unica certezza è che l’amministrazione concederà la proroga a ...
Leggi Tutto