VIDEO – Inutile crudeltà contro uno squalo, la denuncia di Mareamico, Wwf e Marevivo

Qualche giorno fa, lo scorso 14 agosto, la stampa ha segnalato la presenza di uno squalo a pochi metri dalla riva presso una spiaggia di Sciacca in località Tonnara. Successivamente si è saputo che lo squalo era stato allontanato ed aveva ripreso la navigazione.
Le associazioni Mareamico, WWF Sicilia Area Mediterranea scientifica e Marevivo (nelle persone di Claudio Lombardo, Domenico Macaluso e Fabio Galluzzo) hanno diffuso un video che mostra come lo squalo è stato catturato, torturato ed ucciso e hanno appena segnalato l’accaduto alle Autorità Competenti, ritenendolo un’inutile crudeltà nei confronti di una creatura indifesa.

UNA INUTILE CRUDELTA'

Lo scorso 14 agosto la stampa ha segnalato la presenza di uno squalo presso una spiaggia di Sciacca in località Tonnara a pochi metri dalla riva. Successivamente si è saputo che lo squalo era stato allontanato ed aveva ripreso la navigazione. Nella giornata di ieri abbiamo ricevuto, invece, un video che faceva vedere che lo squalo in questione era stato catturato, torturato ed ucciso.Le associazioni Mareamico, WWF Sicilia Area Mediterranea scientifica e Marevivo (nelle persone di Claudio Lombardo, Domenico Macaluso e Fabio Galluzzo) hanno appena segnalato alle Autorità Competenti questa inutile crudeltà, nei confronti di una creatura indifesa.

Pubblicato da Mareamico Delegazione Di Agrigento su Sabato 18 agosto 2018