Vuoi vedere il nuovo Palermo in tv? Arriva Dazn, ecco come fare

Amici telespettatori amanti del calcio, cominciate a ripassare il manuale delle bestemmie. È finita l’era di un abbonamento singolo che vi consentiva di vedere tutte le partite italiane. Da questa stagione, cioè da sabato prossimo, non basterà più soltanto essere un fedelissimo di Sky o scegliere l’opzione Premium (Mediaset) per potersi permettere il lusso di passare un week end davanti al televisore. Arriva Dazn, la piattaforma di Performa che irrompe in Italia e scompagina il mercato televisivo. Sky è sempre leader, però se vuoi seguire la serie B oppure tutte (ma proprio tutte) le partite della serie A, sarai costretto a fare riferimento a questa nuova opzione televisiva. Che, non a caso, ha fatto la sua campagna acquisti accaparrandosi per tempo la regina della scorsa serie B, la siciliana Diletta Leotta (perché, se non vi è chiaro, senza gnocca in Italia calcio non se ne canta).

Solo che Dazn non ha canale satellitare, funziona attraverso collegamento internet (streaming) e quindi serve una Smart Tv o bisogna accontentarsi di vedere le partite su pc o dispositivi mobili (tablet o smartphone).

La prima esclusiva di Dazn sarà Lazio – Napoli, proprio al debutto del campionato. E se i tifosi rosanero vorranno seguire il Palermo non avranno alternative, dovranno aderire a questa nuova piattaforma. Intanto il quotidiano sportivo Tuttosport, tra un’ode e un’altra al divino Cristiano Ronaldo, ci fornisce una guida logica al prossimo campionato, con tanto di anticipi e posticipi per capire quanto fondamentale sia Dazn nell’ottica di un pacchetto completo delle partite. E come fare per risparmiare quattro lire, che male non fa mai.