Ciminna, sequestrata azienda di lavorazione di pelli: denunciato titolare per impiego di lavoratori in nero

Lavoratori in nero, gestione illecita di rifiuti e furto di energia elettrica. Nell’ambio della campagna straordinaria dei controlli congiunti nei settori agricolo, agroalimentare ambientale e forestale disposti dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, i militari del Nas, del Nil e della Tutela Forestale, unitamente ai Carabinieri delle Stazioni di Ciminna e Baucina, hanno effettuato un controllo all’interno di una ditta specializzata nella lavorazione di pelli bovine, ovine e bufaline con sede a Ciminna, in provincia di Palermo.Dalle attività di verifica sono emerse molteplici irregolarità, in particolare in tema di smaltimento dei rifiuti, salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

In particolare i Carabinieri hanno accertato lo smaltimento illecito dei rifiuti derivanti dalla lavorazione delle pelli: i rifiuti liquidi, avvenivano a mezzo sversamento nei terreni agricoli attigui all’impianto, mentre gli scarti solidi venivano eliminati mediante la combustione.

Dei quattro operai presenti nell’azienda al momento dei controlli, ben tre sono risultati non in regola, sprovvisti di qualsiasi contratto di assunzione e nessuno dei lavoratore era stato sottoposto alle periodiche visite mediche ed ai regolari corsi di formazione professionale obbligatori, previsti per legge.

All’interno dei locali aziendali veniva inoltre rinvenuto un sistema di video-sorveglianza, che permetteva all’imprenditore di monitorare costantemente il lavoro dei dipendenti, in violazione di quanto previsto dallo statuto dei lavoratori.

Per le gravi violazioni ambientali riscontrate, l’intera area aziendale è stata sottoposta a sequestro penale e, per l’impiego di lavoratori in nero, nei confronti dell’amministratore delegato della ditta, G.C.E., 27enne, originario di Santa Flavia, è stato disposto il provvedimento amministrativo di sospensione dell’attività imprenditoriale.

Nell’ambito dello stesso controllo è stato tratto in arrestato G.G., 55enne di Santa Flavia, operaio e padre dell’amministratore dell’azienda e deferito in stato di libertà un secondo dipendente, S.M., 48enne di Palermo, per furto aggravato di energia elettrica. Nello specifico durante la fase di accesso all’azienda, i due operai venivano sorpresi nell’atto di disfarsi di un magnete, collocato sul misuratore dell’energia elettrica, in grado, come poi accertato, di ridurre la registrazione dei consumi del 91% rispetto a quelli reali.

In ragione delle gravissime violazioni ambientali riscontrate, allo scopo di impedire il perdurare della condotta illecita, i Carabinieri hanno proceduto a porre sotto sequestro l’intero stabilimento ed emettere provvedimento amministrativo di sospensione dell’attività imprenditoriale.

Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto
Tutte le facce di Facebook

Tutte le facce di Facebook, un libro da condividere

Dopo la nascita di Facebook, niente è stato più come prima. E noi, come siamo sopravvissuti? Ce lo racconta Riccardo Lo Bue nel suo libro Tutte le facce di Facebook. Giovani e meno giovani, pensionati e studenti, uomini e donne: ...
Leggi Tutto