Calcio, caso Parma. Il Palermo presenta un esposto sui tabulati del telefono di Ceravolo

Il Palermo ha reso noto di aver incaricato il proprio ufficio legale per presentare un esposto alle autorità competenti “onde chiarire il fatto strano che, in merito all’inchiesta sul Parma Calcio, non siano stati visionati i tabulati del cellulare scomparso del calciatore Fabio Ceravolo“.

Il riferimento è al procedimento per presunto illecito nei confronti del Parma, penalizzato di 5 punti nel primo grado del processo sportivo, e di Emanuele Calaiò, squalificato per due anni. La vicenda ruota attorno ai messaggi spediti ai giocatori dello Spezia alla vigilia del match tra le due squadre. Ceravolo si era detto pronto a mettere a disposizione della procura federale il proprio cellulare, ma il giorno dell’audizione ha presentato denuncia di smarrimento. L’udienza di appello è prevista giovedì 9 agosto.