A Palermo attivato servizio di monitoraggio e supporto contro la discriminazione ed il razzismo

Il Comune ha attivato una mail per iniziare il rilevamento con l’ausilio delle associazioni che si sono rese disponibili. Orlando e Mattina: “Palermo è il luogo dove tutti i cittadini devono sentirsi sicuri e tutelati”

Palermo lotta contro la discriminazione ed il razzismo. E lo fa attivando un servizio di monitoraggio e di supporto per prevenire e contrastare questi fenomeni sempre di attualità.

Per il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore con deleghe alla Cittadinanza Solidale, Diritto e Dignità dell’Abitare, Beni Comuni e Partecipazione, Giuseppe Mattina: “Palermo è il luogo dove tutti i cittadini devono sentirsi sicuri e tutelati e non è possibile lasciare il posto alla violenza, alla discriminazione, al razzismo e all’incapacità di comprendere che ognuno è titolare di diritti e dignità a prescindere dal suo status, dalla sua appartenenza, dalla sua condizione”.

La dichiarazione arriva nel corso di un incontro presso l’assessorato alla Cittadinanza Solidale con i cittadini, le associazioni e gli enti interessati per avviare un confronto ed individuare delle prassi condivise per monitorare, contrastare e programmare azioni e dispositivi contro atti di violenza e discriminazioni nei confronti di persone fragili, senza fissa dimora o chi è percepito come differente.

Il Comune ha attivato una email (antidiscriminazione@comune.palermo.it) per iniziare con il rilevamento di quanto accade e alcune associazioni si sono rese disponibili per monitorare, rilevare e pensare azioni e prassi di contrasto e prevenzione della violenza.

È possibile, infatti, usufruire di uno spazio di ascolto e sostegno, previo appuntamento, con la rete “Palermo non discrimina” costituita dalle associazioni osservatorio contro le discriminazioni Noureddine Adnane, Arci Porco Rosso, Bordeline Sicilia; le stesse associazioni hanno attivato un numero di telefono dedicato (338.2055988) e una email (palermonondiscrimina@gmail.com) per segnalazioni, info e sostegno.

Gli uffici dell’Amministrazione, e nello specifico l’Unità Operativa Casa dei Diritti, sono disponibili a incontrare e a ricevere segnalazioni al numero 091.585160.