A Catania, autista pullman lascia a terra donne africane

L’azienda smentisce razzismo, ma i testimoni: “C’erano posti vuoti”

Tre donne di colore di origini africane stavano sistemando i bagagli nella stiva del pullman quando all’improvviso l’autista ha chiuso il portellone, la bussola ed è partito lasciandole a terra. Subito le proteste di un uomo di colore che era salito sul mezzo per mostrare i biglietti acquistati anche per le tre donne con le quali era in compagnia.

Anche un dipendente dell’azienda ha cercato di attirare l’attenzione del collega battendo la mano sul finestrino.

L’episodio è accaduto questa mattina verso le 9, nel piazzale dei pullman di Catania di piazza Giovanni XXIII mentre il mezzo in questione era diretto a Taormina.

L’azienda Etna Trasporti ha escluso che si sia trattato di un gesto di razzismo da parte dell’autista: “Anche perché – dice il direttore Mario Nicosia – nel pullman c’era già persone straniere e se l’autista fosse stato razzista non avrebbe fatto salire nemmeno loro”.

Tuttavia, alcuni testimoni hanno smentito questa la versione dell’azienda: il pullman sarebbe partito con diversi posti vuoti; tra i testimoni anche il collega del conducente. Le donne, con l’ausilio delle testimonianze dei presenti, sarebbero intenzionate a sporgere denuncia per appurare i fatti e la loro natura.


Widget not in any sidebars