Corrao (M5S): “Rischio monopolizzazione del grano Senatore Cappelli”

Scatta interrogazione alla Commissione Europea: “Il presidente della società SIS Bologna che ha l’esclusività di tale grano, è presidente di Coldiretti Emilia Romagna”

Il grano Senatore Cappelli corre il rischio di essere monopolizzato. A lanciare l’allarme è l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle, Ignazio Corrao che dice: “E’ in atto un serio rischio di monopolizzazione del grano Senatore Cappelli, un grano di grande qualità, di proprietà dello Stato italiano, che rappresenta un patrimonio collettivo degli agricoltori del Sud Italia ed è tra le varietà più apprezzate e pagate dal mercato. La società SIS di Bologna ha ottenuto l’esclusività e oggi ci arrivano molte segnalazioni che questa posizione di forza si sia trasformata in un vero e proprio monopolio. La Sis inoltre fa capo al presidente di Coldiretti Emilia Romagna Mauro Tonello, una commistione inopportuna tra funzione sindacale e business”.

Corrao sta raccogliendo le istanze degli attori della filiera e sta depositando un’interrogazione alla Commissione Europea.

“L’azienda SIS – spiega Corrao – avrebbe introdotto alcune condizioni che le consentirebbero di scegliere se e a chi vendere i semi, impedendo alle imprese di coltivare e vendere liberamente e costringendole di fatto a rivendere il grano alla stessa SIS. Insomma, chi vuole comprare il seme, paga la royalty e poi non può vendere il prodotto a chi vuole. Come è stato possibile? È stato il CREA, ente pubblico, che ha concesso l’esclusività alla SIS per la moltiplicazione e la commercializzazione di questa varietà, e così facendo ha favorito di fatto la creazione di una filiera monopolistica. Tutto questo ha creato un danno per parecchi milioni di euro alla cerealicoltura di qualità del nostro paese e alle centinaia di agricoltori e imprese di trasformazione che prima dell’affidamento in esclusiva potevano realizzare quelle filiere produttive da tutti auspicate affossate da una gestione di SIS che avvantaggerebbe la sua filiera. Per questo ho interrogato la Commissione Europea, al fine di spingerla ad occuparsi del tema e a verificare l’effettiva esistenza di una forma di privatizzazione strisciante e il rispetto delle norme sulla libera concorrenza. Noi riteniamo che questa situazione, negata dall’ex Ministro Martina, sia pericolosa e necessitino opportune verifiche”.

Sottolinea ancora l’europarlamentare: “Se fosse così il comportamento della SIS e anche del CREA sarebbe fortemente scorretto e dannoso. Qui non stiamo parlando di un brevetto o di una varietà nuova su cui dei privati hanno investito le proprie risorse finanziarie e cercano di recuperare l’investimento sul mercato ma, piuttosto, potremmo essere di fronte alla svendita del patrimonio pubblico ad un solo soggetto libero di imporre le proprie condizioni. In tutto ciò il presidente di SIS è anche presidente di Coldiretti Emilia. C’è dunque anche una commistione tutt’altro che opportuna”.

A tinte forti, Parco delle Madonie

“Quattro donne”. A Villa Sgadari, Petralia Soprana, presentazione del libro di Carla Garofalo

Petralia Soprana - Nella favolosa settecentesca Villa Sgadari, sabato 20 ottobre 2018, alle 17.30, si presenterà il libro "Quattro donne” di Carla Garofalo, Qanat Edizioni ed arti visive. Converseranno con l'autrice, la giornalista Maria Giambruno e la scrittrice Mari Albanese ...
Leggi Tutto
Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto