Plansaround, l’app Made in Sicily che permette di socializzare davvero

Un’app che consente di abbattere i muri che, paradossalmente, i social network hanno creato, totalmente Made in Sicily, ideata da 4 giovani siciliani (due messinesi e due catanesi). Sono questi gli elementi che caratterizzano la nuova piattaforma social Plansaround, fondata da Roberto Rubuano, 30 anni messinese (co-fondatore e CEO), Luigi Rubuano, 26 anni messinese (co-fondatore e responsabile marketing), Giovanni Mirabella, 24 anni catanese (co-fondatore e programmatore) e Riccardo Raciti, 29 anni catanese (co-fondatore e programmatore).

Il principale obiettivo di Plansaround – spiega Roberto Rubuano – è quello di aiutare le persone a svolgere attività in modo semplice, non limitandosi solo alla cerchia di amici e conoscenti, incentivando la socialità e le relazioni interpersonali reali tra persone, visto che viviamo in una generazione dove l’utilizzo dei social media è sempre più elevato”.

Oltre che condividere informazioni e contenuti, i social media sono diventati molto popolari perché permettono alle persone di utilizzare il web per stabilire relazioni di tipo personale o lavorativo. Si dice che i social media servano a supplire alla carenza di socialità dell’era moderna e post-industriale. Ma davvero è possibile definire “socialità” un’interazione e un approccio tra due individui in modo totalmente virtuale? La “convivenza sociale” dovrebbe essere fatta di interazioni sociali naturali. Bisognerebbe tornare al confronto verbale, al comunicare tramite le parole, gli sguardi, e cercare di evitare il confronto con altri individui soltanto dietro uno schermo di un computer o di uno smartphone. Ma se una persona ha voglia di organizzare un’attività in compagnia di altre persone utilizzando qualche popolare social media, come può organizzarla senza prima conoscere questi individui?

Da questi presupposti i 4 giovani fondatori della nuova piattaforma social hanno deciso di realizzare questa nuova startup accessibile sia dal sito ufficiale www.plansaround.com, che tramite app, scaricabile dal Google Play Store (Android) o dall’Apple Store (iOS).

Puntiamo a promuovere il ritorno alle interazioni sociali classiche – conclude Roberto Rubuano – e la conoscenza di nuove persone senza l’uso di messaggistica istantanea, promuovendo così il “faccia a faccia” a discapito di una conoscenza dietro uno schermo, che purtroppo è sempre più frequente. La nostra piattaforma permette agli iscritti di organizzare attività in tutto il mondo, senza aver bisogno di conoscere personalmente i partecipanti alle attività, e senza bisogno di passare ore davanti la tastiera o lo schermo del proprio telefono. Il sito internet e l’app sono stati interamente ideati e realizzati da noi. Il nostro piano di sviluppo mira ad essere in scala mondiale, ma per via dell’attaccamento alla nostra terra abbiamo deciso di partire proprio dalle nostre città natale, Messina e Catania.

Ma come funziona la nuova app? Plansaround permette agli utenti sia di creare delle proprie attività sia di partecipare alle attività presenti nei dintorni. Le attività possono essere di qualunque tipo, il sito non presenta limitazioni di alcun genere, se non quelle dovute di tipo etico e morale. Una volta effettuato l’accesso al sito, potrai visualizzare il proprio Profilo Personale, aggiungere una propria foto e delle informazioni sulla propria persona. Il Profilo Personale è come la copertina di un libro, serve per incoraggiare le persone a voler svolgere le attività insieme a te.

Nella Piazza puoi visualizzare tutte le attività nei dintorni della località scelta e sei anche libero di creare la tua attività seguendo le linee guida. Chi crea le attività è colui che decide tutto a livello organizzativo. Il creatore di un’attività sceglie cosa fare, dove svolgere l’attività, quando svolgerla, e sceglie anche i partecipanti tra i candidati che hanno cliccato il pulsante ‘Partecipa’ sulla sua attività.

Un’altra cosa che incoraggia le persone a svolgere le attività insieme a te sono le Qualità. Ogni persona alla fine di un’attività viene reputata e nel suo Profilo Personale compaiono le sue qualità migliori. L’organizzatore comunica anche chi dei partecipanti scelti si è presentato all’evento e chi invece è risultato assente. La presenza alle attività per le quali si è stati scelti è un requisito fondamentale per la positiva riuscita dell’evento, quindi l’app andrà ad ammonire con un’assenza il Portfolio Presenze dell’utente che non si è presentato.

È possibile anche rivolgere delle domande ai creatori delle attività prima di candidarsi per avere più informazioni al riguardo. Le ‘Note Aggiuntive’ e l’Indirizzo esatto dell’attività che hai inserito in fase di creazione della stessa saranno visibili solo ai partecipanti che hai scelto.

Potrai inoltre decidere di “Seguire” i tuoi utenti preferiti, tenendoti sempre aggiornato in merito alle attività che organizzano.

In Plansaround la messaggistica privata fra utenti così come la ricerca dei profili non è disponibile, puntiamo ad avere una community libera da stalker e da messaggi molesti, la nostra Mission è spronare le persone a conoscersi e socializzare in modo naturale, faccia a faccia e non dietro ad uno schermo. Il nostro ‘motto’ è se vuoi conoscere qualcuno incontralo.

Per garantire l’autenticità della nostra community diamo la possibilità agli utenti di far ‘verificare’ il proprio profilo dallo staff, in quel caso l’utente dovrebbe semplicemente andare nella sezione apposita del sito e caricare una foto selfie mentre tiene in mano un foglio di carta con scritto il suo nome e plansaround. Uno stemma comparirà sul suo profilo personale indicando che è stato verificato.

Insomma, con Plansaround basta candidarsi ed essere scelti, o creare un evento e scegliere tra i candidati per svolgere una qualsiasi attività in compagnia di persone che condividono i tuoi stessi interessi, e senza l’obbligo di spendere tempo inutile con gli occhi puntati su uno schermo.

Vuoi andare al cinema nella sala della tua città a vedere il nuovo film in uscita che ti piace tanto e vuoi andarci in compagnia di altre persone? Con Plansaround puoi farlo, e nel modo più semplice che ci sia. Plansaround rende la vita di chiunque sia interessato allo svolgimento di attività in compagnia molto più semplice e può anche cambiare la vita di chi ha difficoltà a trovare amici che condividano i suoi hobby, ma ha comunque voglia di praticarli. È la piattaforma perfetta per chi vuole viaggiare realizzando nuove conoscenze e facendo attività socializzando.

A tinte forti, Parco delle Madonie

“Quattro donne”. A Villa Sgadari, Petralia Soprana, presentazione del libro di Carla Garofalo

Petralia Soprana - Nella favolosa settecentesca Villa Sgadari, sabato 20 ottobre 2018, alle 17.30, si presenterà il libro "Quattro donne” di Carla Garofalo, Qanat Edizioni ed arti visive. Converseranno con l'autrice, la giornalista Maria Giambruno e la scrittrice Mari Albanese ...
Leggi Tutto
Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto