Marco Cecchinato “Re di Croazia”, adesso è numero 22 del mondo

Continua l’ascesa del giocatore palermitano, al secondo successo in un torneo professionistico in questo 2018 da incorniciare: ad Umago batte l’argentino Pella in due set

Marco Cecchinato vince sulla terra rossa di Umago il Plava Laguna Croatian Open e si conferma in grande ascesa in questo 2018 per lui da ricordare.

Il giocatore palermitano, adesso numero 22 delle classifiche mondiali Atp grazie a questa affermazione che gli ha fatto guadagnare cinque piazze, centra la sua seconda vittoria in un torneo nel corso dell’anno dopo il successo di Budapest di fine aprile. Adesso è il secondo miglior azzurro nella graduatoria mondiale: Fabio Fognini è quattordicesimo.

Ed è anche decimo nella “Race”, ovvero la classifica che prende in considerazione i risultati dal primo gennaio.

In Croazia, Cecchinato concede il bis superando in finale l’argentino Guido Pella, numero 72 del ranking, in due set: 6-2; 7-6 (4) in un 1 ora e 40 minuti.

L’azzurro, numero 3 del tabellone croato, non ha avuto grossi problemi nel primo set: la svolta favorevole arriva già al quarto gioco quando strappa il servizio al sudamericano ed all’ottavo si ripete chiudendo facilmente per 6-2. Nel secondo set, però, Pella ritorna in partita strappando il servizio al palermitano al quinto gioco per poi andare sul 4-2 ma Cecchinato reagisce con autorità e recupera ribaltando la situazione portandosi sul 5-4. L’argentino, però, non ci sta e reagisce restando in partita e portando il set sul tie-break. A quel punto il 25enne giocatore italiano va avanti di tre punti e si invola verso il trionfo sul 7-4 al secondo match point.

Si conferma un 2018 d’oro per il tennista palermitano che oltre ai due successi stagionali a Budapest ed in Croazia può annoverare una prestigiosa semifinale al Roland Garros persa con Dominic Thiem ma dopo aver eliminato un mostro sacro come Novak Djokovic.