Dehors a Palermo, Ferrandelli: “Ok regole, ma pensare a un piano commerciale”

Il nuovo regolamento sui dehors, gli spazi all’aperto dei locali pubblici come bar e ristoranti, come occasione “per affrontare più in generale l’esigenza di un piano commerciale della città di Palermo”. Non solo, ma anche per “aprire il dibattito sulla zonizzazione acustica e la movida“. È quanto si propone di fare Fabrizio Ferrandelli, consigliere comunale a Palazzo delle Aquile, a seguito della seduta in commissione Bilancio alla presenza dell’assessore Marino.

“Credo infatti che la realizzazione di un piano commerciale – spiega Ferrandelli – possa rispondere contemporaneamente alle esigenze di chi rivendica il giusto diritto alla quiete e di che auspica che Palermo possa trasformarsi in una città che offre divertimento, come le altre città europee, e che sia attrattiva turisticamente”.

Ferrandelli aggiunge: “Bisogna fare in fretta, innanzitutto, sul regolamento dehors per garantire regole certe, ma in aula porremo forte la necessità di una pianificazione generale e soprattutto faremo in modo che non ci siano ‘figli e figliastri’. Regole uguali per chi ha vecchie concessioni e per chi ne richiederà di nuove. Non permetteremo – conclude il consigliere comunale – che vengano violate le regole della concorrenza e, in più, proporremo, nel rispetto di decibel e orari, anche una modifica del regolamento sulla movida, e contestualmente affronteremo il tema della filodiffusione e della musica dal vivo”.


Widget not in any sidebars