Carini, estorsioni a giovani che non riescono a pagare la droga: scoperta banda

Sgominata dai Carabinieri una banda che minacciava e taglieggiava i giovani che non riuscivano a pagare le dosi di cocaina che veniva dai suoi componenti venduta nel comprensorio di Carini, soprattutto nei fine settimana. Ordinanze cautelari, su disposizione del gip di Palermo Annalisa Tesoriere, per quattro persone: il capo della gang è stato posto ai domiciliari, mentre per altre due persone del gruppo è scattato l’obbligo di firma e per un’altra quello di presentazone alla Pg. Gli indagati devono rispondere, a vario titolo, dei reati di spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione, ricettazione, minacce e furto.

L’indagine, coordinata dai sostituti procuratori Enrico Bologna e Dario Scaletta, è scattata nel gennaio del 2017 dopo la denuncia della madre di uno dei ragazzi taglieggiati dalla banda. Il giovane nel tempo aveva contratto un debito di oltre 10 mila euro e per costringerlo a saldarlo, il capo del gruppo e gli altri componenti gli avevano prima preso il cellulare, poi lo scooter, continuando a minacciarlo di picchiarlo a sangue se non avesse pagato la cocaina.

Ed è così che il giovane aveva cercato di prendere tempo e saldare parte del debito consegnando agli spacciatori alcuni gioielli della madre. Scoperto dai genitori, la giovane vittima è però crollata e ha deciso di raccontare l’incubo in cui era finito. La madre ha denunciato le estorsioni ai Carabinieri della Compagnia di Carini, che hanno informato la competente autorità giudiziaria ed avviato una delicata attività investigativa, operazione “Coraggio”, durata mesi e portata avanti anche con intercettazioni.

Durante le indagini, i militari dell’Arma hanno sequestrato in tutto 400 grammi di marijuana e 50 di cocaina. Adesso si indaga per la cattura di un ultimo indagato, al momento irreperibile, desitinatario del provvedimento di obbligo di dimora.

lettera a babbo natale

Poste Italiani ai bambini, ancora due giorni per scrivere a Babbo Natale e ricevere una sorpresa

Tutti i bambini che scriveranno la loro letterina riceveranno una sorpresa e l’invito a scaricare un app per giocare con disegni e lettere animate  Anche quest’anno torna la “Posta di Babbo Natale” la tradizionale iniziativa di Poste Italiane dedicata ai ...
Leggi Tutto
Sabrina Figuccia e Leoluca Orlando

Sabrina Figuccia: “Almaviva, il Comune di Palermo mantenga gli impegni con i lavoratori ex Lsu”

"Dopo la grande disponibilità a parole manifestata nella campagna elettorale delle amministrative del 2017, adesso il Comune si tira indietro" "Senza risposta l’appello lanciato da alcuni lavoratori ex Lsu che sono transitati in Almaviva e che adesso, grazie anche alle ...
Leggi Tutto
Rosario Mingoia

Mingoia eletto segretario generale in Uilca Unicredit Banca

Rosario Mingoia, giovane dirigente sindacale siciliano della Uilca, originario di Mussomeli (Cl), è stato eletto segretario generale della Uilca Unicredit Banca e segretario generale aggiunto del coordinamento in Unicredit Group, a conclusione dell'assemblea congressuale della Uilca, gruppo Unicredit, svoltasi a ...
Leggi Tutto
Comune di Palermo

Cisl su precari Comune di Palermo, stabilizzazione solo annunciata, nessuna certezza per i lavoratori

“In un contesto normativo e politico che favorisce finalmente l’uscita definitiva del precariato - affermano Lo Gelfo e Chiaramonte per la Cisl - si continua a rimandare la soluzione del problema”. “L’unica certezza è che l’amministrazione concederà la proroga a ...
Leggi Tutto