Movida, sanzioni per oltre 14.000 euro e tre denunce a Palermo

Gli uomini della polizia municipale hanno riscontrato le irregolarità dopo i controlli a piazza Monte di Pietà e piazza Sant’Euno in pieno centro storico

Nuovo colpo alla “movida irregolare” nel centro storico di Palermo. Oltre 14.000 euro di sanzioni e tre denunce ad altrettanti gestori di pub a piazza Monte di Pietà ed a piazza Sant’Euno. Sono questi i risultati dei controlli effettuati ieri notte dalla polizia municipale nel cuore della città.

I sopralluoghi, predisposti dal comandante Gabriele Marchese, rientrano nella programmazione finalizzata al contrasto dell’abusivismo e per garantire legalità nella somministrazione di alimenti e bevande, in particolare alcoliche.

A piazza Monte di Pietà entrambi i gestori delle due attività controllate sono stati segnalati all’autorità giudiziaria perché l’occupazione abusiva della piazza deturpava il sito di interesse storico. Uno dei due gestori è stato denunciato anche per non aver rispettato la misura di prevenzione dell’obbligo di dimora dalle 24 alle 7 prescritta dal tribunale.
Le sanzioni, per un totale di oltre 2.700 euro ciascuno, sono state comminate per la mancanza di autorizzazioni sanitarie per l’esterno, per l’occupazione abusiva del suolo pubblico e per la mancanza di tabelle alcolemiche e di alcol test, nonché di quelle indicanti gli orari di apertura e chiusura dei pub. Gli agenti hanno contestato anche l’installazione abusiva delle tende solari e degli impianti pubblicitari.

A piazza Sant’Euno, inoltre, il gestore del locale è stato denunciato per occupazione del suolo pubblico e sanzionato per oltre 8.600 euro.
Gli agenti hanno accertato la vendita di alcolici e superalcolici oltre l’orario consentito, alle 3.30 circa. Inoltre hanno contestato la mancanza di autorizzazioni sanitarie per l’esterno e per l’installazione dell’impianto pubblicitario e l’assenza dell’alcol test. Durante il controllo è intervenuta una pattuglia della guardia di finanza, su richiesta degli agenti che operavano sul posto, perché il registratore di cassa risultava manomesso. I finanzieri hanno proceduto alle contestazioni di competenza.

Sabrina Figuccia e Leoluca Orlando

Sabrina Figuccia: “Almaviva, il Comune di Palermo mantenga gli impegni con i lavoratori ex Lsu”

"Dopo la grande disponibilità a parole manifestata nella campagna elettorale delle amministrative del 2017, adesso il Comune si tira indietro" "Senza risposta l’appello lanciato da alcuni lavoratori ex Lsu che sono transitati in Almaviva e che adesso, grazie anche alle ...
Leggi Tutto
Rosario Mingoia

Mingoia eletto segretario generale in Uilca Unicredit Banca

Rosario Mingoia, giovane dirigente sindacale siciliano della Uilca, originario di Mussomeli (Cl), è stato eletto segretario generale della Uilca Unicredit Banca e segretario generale aggiunto del coordinamento in Unicredit Group, a conclusione dell'assemblea congressuale della Uilca, gruppo Unicredit, svoltasi a ...
Leggi Tutto
Comune di Palermo

Cisl su precari Comune di Palermo, stabilizzazione solo annunciata, nessuna certezza per i lavoratori

“In un contesto normativo e politico che favorisce finalmente l’uscita definitiva del precariato - affermano Lo Gelfo e Chiaramonte per la Cisl - si continua a rimandare la soluzione del problema”. “L’unica certezza è che l’amministrazione concederà la proroga a ...
Leggi Tutto
Marianna Caronia ed Ernesto Basile

Museo Basile e Liberty. ARS approva primi fondi per progettazione

Acquista concretezza l'idea di realizzare a Palermo un museo del Liberty e dell'opera di Ernesto Basile. Con un emendamento approvato questa notte dalla commissione bilancio su proposta di Marianna Caronia è stato infatti stanziata la somma di 45000 euro per ...
Leggi Tutto