Palermo, tentata rapina sventata dalla polizia

La polizia ha sventato una rapina nei pressi della Stazione Centrale di Palermo ed ha tratto in arresto il palermitano F.F., 22enne con precedenti di polizia, responsabile del tentativo di rapina aggravata ai danni di un coetaneo. Se l’è vista brutta un giovane palermitano che stava camminando in piazza Cupani per fare rientro a casa: è stato raggiunto da un coetaneo, a lui sconosciuto che gli ha impedito di proseguire il cammino e, fronte contro fronte, gli ha intimato di non gridare e di consegnargli il telefono cellulare, indicando, a scopo intimidatorio, un secondo giovane a breve distanza, munito di ”revolver”. La vittima avrebbe certamente ceduto a tanta prepotenza, senza il provvidenziale passaggio di una ”volante” dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico che, proprio in quei frangenti, era in fase di pattugliamento nella zona della Stazione Centrale. I poliziotti hanno notato il fitto conciliabolo tra i due giovani, osservato a distanza dal complice dell’aggressore; è bastata un’ occhiata per capire che uno dei due si trovasse in difficoltà e quindi decidere di intervenire in suo soccorso. Sono stati frangenti concitati nei quali anche i malviventi hanno capito che sarebbe stato meglio desistere. Uno di loro, F.F., colui che aveva chiesto la consegna del cellulare, non ha fatto in tempo a dileguarsi e, dopo una breve fuga, è stato raggiunto da una volante del Commissariato di P.S. ”Oreto-stazione” che lo ha bloccato. La vittima del tentativo di rapina, comprensibilmente frastornata, è stata raggiunta e tranquillizzata dai poliziotti. F.F. è stato tratto in arresto e recluso presso la Casa Circondariale ”Lorusso” di Pagliarelli. Indagini sono in corso per risalire ai complici del malvivente.