Di Maio a Catania provoca l’Europa: “Basterà iniziare a dire qualche no”

Basterà iniziare a dire qualche no ai tavoli europei e qualche no a quelli internazionali, cosi’ come abbiamo cominciato a fare”.Queste le parole del vicepremier e ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, intervenuto a Catania. “Il Ceta  (l’accordo di libero scambio tra Europa e Canada, ndr) – ha dichiarato Di Maio – va rivisto perché se no rischiamo di abbassare il prezzo del nostro grano e il costo della nostra carne. Dobbiamo rivedere alcuni trattati come quello con il Marocco e con la Tunisia, che riguardano le arance e l’olio. Ce lo siamo detti per anni come forza di opposizione e adesso dobbiamo dettare alcune regole. Io spero – ha concluso – che si possa lavorare con gli altri paesi per fare sì che i nostri prodotti possano andare all’estero”.