Michael Jordan atterra a Palermo, vacanze e poi Google Camp a fine mese

Il jet personale è al Falcone e Borsellino, ma l’ex stella dei Chicago Bulls e del Dream Team non si è vista; sarà uno degli invitati dell’evento Google

Jet privato di Michael JacksonL’aereo privato di Michael Jordan è atterrato nelle scorse ore all’aeroporto di Palermo “Falcone e Borsellino”. L’ex stella del basket, una delle leggende viventi di questo sport, sarebbe arrivata in Sicilia per prender parte al Google Camp che si terrà a fine mese a Selinunte.
A quanto pare, Air Jordan, uno dei tanti soprannomi dell’asso dei Chicago Bulls (con il quale ha vinto ben 6 titoli NBA) e dell’indimenticabile Dream Team americano che vinse a mani basse l’oro olimpico ai Giochi di Barcellona ’92, sarà uno degli ospiti vip dell’evento organizzato dal colosso americano che unisce tecnologia, moda e musica.
MJ23, che è stato campione olimpico anche nel 1984 a Los Angeles quando ancora la selezione Usa non comprendeva i professionisti, sarebbe salito subito dopo su un elicottero che lo avrebbe portato su uno yacht diretto al Verdura Resort di Sciacca dove alloggeranno gli ospiti di Google.

Intanto, al Falcone-Borsellino sono state attivate tutte le procedure del caso per tutelare la privacy dell’ex stella dell’Nba. Nessuno è riuscito a immortalare Michael Jordan ma fonti dell’aeroporto confermano che il jet sia proprio il suo.

Jordan sarebbe, così, il primo super ospite della nuova edizione del Google Camp Sicily 2018. L’evento che si tiene per il quarto anno consecutivo, prevede quest’anno tappe tra Sciacca, Selinunte e Menfi. La cena di gala è fissata per il 31 luglio ma al momento gli ospiti sono ancora top secret. La cena dovrebbe tenersi al parco archeologico di Selinunte, il più grande d’Europa ma al momento tutto è ancora da confermare. Nella scorsa edizione, tra i 300 ospiti figuravano il principe Harry e gli attori Sean Penn ed Emma Watson nonché Selena Gomez e il campione di basket Kevin Durant mentre la cena, che ebbe come sfondo la Valle dei Templi di Agrigento, è stata un tripudio di pietanze tipiche siciliane.

Si prospetta, dunque, un’altra parata di stelle.