Palermo, sequestrato il campo normadi della Favorita: “Pericoloso per chi ci abita”

Sequestrato il campo nomadi della Favorita. Il provvedimento è stato notificato, ieri pomeriggio, al sindaco Leoluca Orlando, proprietario dell’area, e al comandante della Polizia municipale, nominato custode. A disporre il sequestro è stato, su richiesta della Procura, il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palermo. Da un’indagine sarebbe emersa, infatti, una grave situazione di pericolo per le persone che abitano nel campo, a causa della mancanza di igiene e sicuezza.

Ad essere recriminati sono, in particolare, due punti: la presenza di discariche abusive all’interno dell’area, con gravi rischi di inquinamento sia dell’aria sia dei terreni; la mancata attivazione, da parte di funzionari pubblici comunali, di provvedimenti volti alla ricollocazione degli abitanti, come anche alla rimozione delle condizioni di pericolo e insalubrità legate soprattutto all’assenza di un impianto idrico-fognario e alla presenza di impianti elettrici abusivi e non a norma.

Il procedimento penale è ancora a carico di ignoti e ipotizza i reati di discarica abusiva e omissione di atti d’ufficio.

“Questo provvedimento – affermano il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore comunale Giuseppe Mattina – è la conferma della necessità e urgenza di dare attuazione al progetto, che è già inserito e finanziato con il Pon Metro, per la definitiva dismissione del campo, attraverso la ricollocazione dei suoi attuali abitanti (circa 100) e l’intensificazione dei percorsi di integrazione. Quello del definitivo abbandono del campo è peraltro un obiettivo che la stessa comunità Rom di Palermo si è dato, come confermato anche recentemente negli incontri avuti con l’Amministrazione comunale”.

Poi l’annuncio: “Il Comune – aggiungono Orlando e Mattina – chiederà di poter rendere immediatamente disponibili le somme previste per questa specifica azione del Pon Metro, attualmente programmate per il 2019. Un progetto che servirà anche ad intraprendere gli interventi necessari per la pubblica fruizione di un’area che ricade in zona B della riserva naturale di Monte Pellegrino”.

Il progetto complessivo, inserito nel Pon Metro con uno stanziamento di circa 900 mila euro, prevede la presa in carico di quei nuclei familiari e quelle singole persone che decideranno di abbandonare il campo, partecipando ad un “percorso di accompagnamento alla casa con progetto personalizzato, in relazione al numero di componenti del nucleo e/o ai soggetti interessati e alla complessità e gravità della situazione sociale”. Non si tratterebbe, quindi, solo di un progetto volto alla soluzione dell’emergenza abitativa, ma anche di accompagnamento sociale attraverso percorsi di formazione, facilitazione dell’autoimpiego e dell’autoimprenditorialità, e il sostegno ai percorsi scolastici dei minori. Proprio su quest’ultimo tema, nei giorni scorsi, ha preso avvio il progetto per l’inclusione dei bambini Rom, Sinti e Camminanti, finanziato in parte con fondi comunali e in parte con fondi del PON Inclusione.

La proposta dell’Amministrazione comunale di anticipare le risorse del Pon Metro trova favorevoli anche i consiglieri di Sinistra Comune Giusto Catania, Barbara Evola, Katia Orlando e Marcello Susinno, che in una nota dichiarano: “È una scelta giusta che potrà consentire di avviare tutte le procedure per una fioriuscita delle persone dal campo e per la successiva riqualificazione di quella porzione di Parco della Favorita che dovrà essere restituita alla città senza, tuttavia, perdere la memoria della sua trentennale funzione. Per questa ragione – aggiungono i consiglieri di Sinistra Comune – chiediamo al sindaco e alla commissione toponomastica, dopo aver dismesso il campo Rom, di intestare quell’area a Fatima Del Castillo, maestra della scuola De Gasperi ed animatrice sociale della nostra città, che ha contribuito col suo lavoro a rendere migliore Palermo costruendo relazioni forti con la comunità Rom”.


Foto di copertina: di repertorio

lettera a babbo natale

Poste Italiani ai bambini, ancora due giorni per scrivere a Babbo Natale e ricevere una sorpresa

Tutti i bambini che scriveranno la loro letterina riceveranno una sorpresa e l’invito a scaricare un app per giocare con disegni e lettere animate  Anche quest’anno torna la “Posta di Babbo Natale” la tradizionale iniziativa di Poste Italiane dedicata ai ...
Leggi Tutto
Sabrina Figuccia e Leoluca Orlando

Sabrina Figuccia: “Almaviva, il Comune di Palermo mantenga gli impegni con i lavoratori ex Lsu”

"Dopo la grande disponibilità a parole manifestata nella campagna elettorale delle amministrative del 2017, adesso il Comune si tira indietro" "Senza risposta l’appello lanciato da alcuni lavoratori ex Lsu che sono transitati in Almaviva e che adesso, grazie anche alle ...
Leggi Tutto
Rosario Mingoia

Mingoia eletto segretario generale in Uilca Unicredit Banca

Rosario Mingoia, giovane dirigente sindacale siciliano della Uilca, originario di Mussomeli (Cl), è stato eletto segretario generale della Uilca Unicredit Banca e segretario generale aggiunto del coordinamento in Unicredit Group, a conclusione dell'assemblea congressuale della Uilca, gruppo Unicredit, svoltasi a ...
Leggi Tutto
Comune di Palermo

Cisl su precari Comune di Palermo, stabilizzazione solo annunciata, nessuna certezza per i lavoratori

“In un contesto normativo e politico che favorisce finalmente l’uscita definitiva del precariato - affermano Lo Gelfo e Chiaramonte per la Cisl - si continua a rimandare la soluzione del problema”. “L’unica certezza è che l’amministrazione concederà la proroga a ...
Leggi Tutto