Mondiali 2018, ecco perché ha vinto la Francia

Multiculturalità e investimenti capillari nello sport sono la chiave del successo calcistico in Francia

Una vittoria “multietnica”, europea, tattica e di qualità. Sicuramente. Ma la vittoria della Francia ai mondiali ha anche altre motivazioni. A partire dalla programmazione e gli investimenti nello sport. Tutto quello, insomma, che non c’è in Italia.

Da decenni in Francia si investe nello sport e nei giovani. Investimenti realizzati capillarmente e in qualche modo coordinati con altre istituzioni pubbliche. Laddove le infrastrutture sono di grande qualità e sostenute da budget pubblici locali e nazionali, i medi, piccoli e piccolissimi club di calcio sono sostenuti nello sviluppo delle risorse umane, oltre che nelle stesse infrastrutture.

La Francia è fondamentalmente in grado di creare vivai su tutto il territorio nazionale. È in grado di sviluppare e valorizzare giovani calciatori, educatori, allenatori, dirigenti. Ed è in grado di farlo anche in ambienti complicati come le periferie, dove il calcio è spesso un modo per integrare e sviluppare coscienza civile, senso d’appartenenza, tolleranza, dialogo. Certo, con tutti i problemi di un mondo che sembra andare alla deriva, ma sicuramente con modelli e pratiche che sono avanti anni luce rispetto all’Italietta di oggi.

E qui entra in gioco la multietnicità e la multiculturalità. Non a caso, la nazionale francese è una nazionale che si giova della presenza di grandi calciatori d’origine africana. In Italia, un fuoriclasse come Balotelli, invece, è stato tenuto fuori dal giro della nazionale per ragioni che è meglio definire incomprensibili. [Leggi tutto]

Tonnara Bordonaro a Vergine Maria, Palermo

Borgata marinara di Vergine Maria. Questa sera elogio alla bellezza con “Le favole del mare” di Salvo Piparo

“Le favole del mare” di Salvo Piparo per celebrare Vergine Maria. Un elogio alla bellezza di una borgata marinara che giorno dopo giorno lotta per recuperare la propria identità. Un’identità legata al mare, alla pesca. Agli uomini del mare, ai ...
Leggi Tutto
L'ordine delle cose

Mafia liquida e il film “L’ordine delle cose”, concludono a Scicli “Libero Cinema in Libera Terra”

Obiettivo della rassegna itinerante è rispondere alla violenza mafiosa attraverso la visione di film capaci di stimolare il dialogo e il confronto Si conclude a Scicli (Ragusa), domenica 5 agosto, il viaggio di Libero Cinema in Libera Terra. L’ultima tappa ...
Leggi Tutto

Carini, il 9 agosto lo spettacolo Siciliani sotto le stelle con Stefano Piazza e Marcello Mandreucci

Aspettando che a San Lorenzo le stelle cadenti si facciano ambasciatrici dei nostri desideri, a Carini gli astri nascenti siciliani e le star affermate del territorio ci daranno un anticipo della notte più stellata dell'anno sul palco dell'Anfiateatro Villa Belvedere ...
Leggi Tutto

Vergine Maria e Arenella, partite le Miniolimpiadi

Beach volley, beach soccer, pallavolo e tanti altri sport per i più piccoli, ma anche burraco e bocce per gli anziani. Si chiamano miniolimpiadi ma si tratta di un'iniziativa aperta a tutti gli abitanti delle borgate marinare di Vergine Maria, ...
Leggi Tutto