Belgio, storico terzo posto. E Hazard ancora in gol

Con una rete per tempo di Meunier e di Hazard i diavoli rossi chiudono al meglio la rassegna iridata

Il Belgio sorride, batte l’Inghilterra e conquista il terzo posto ai Mondiali di Russia 2018. La selezione allenata da Martinez si impone 2-0 sui leoni inglesi e centra il miglior risultato nella sua storia calcistica in una Coppa del Mondo, superando anche il quarto posto della “generazione” di fenomeni del 1986 guidata da Pfaff, Scifo e Cuelemans.

Dal canto suo, l’Inghilterra ripete dopo 28 anni il buon quarto posto di Italia 90 ma non sale sul podio da dove manca dal lontano 1966, anno in cui vinse l’unica coppa nell’edizione di casa.

Nella finale tra le deluse (ed in attesa di quella per il titolo tra Francia e Croazia di domani) è il Belgio a partire meglio. I diavoli rossi hanno più voglia e si vede: passano subito, al 4’ con Thomas Meunier, bravo a sfruttare un cross sulla sinistra di Nacer Chadli. La doccia fredda non scuote Harry Kane (ancora capocannoniere, nonostante tutto) e compagni che per quasi tutto il primo tempo non riescono a creare pericoli ai belgi.

C’è solo un tentativo di Kane nei primi 45’ ma l’attaccante inglese, servito da Raheem Sterling, calcia alto da buona posizione.

Nella ripresa, il copione non cambia di molto, almeno all’inizio: Belgio sempre in attacco ed Inghilterra quasi all’angolo. È per merito del portiere Jordan Pickford se l’undici di Southgate non cola a picco. L’estremo difensore ferma più volte gli attaccanti avversari e tiene a galla i suoi che potrebbero pareggiare in un paio di occasioni abbastanza nitide. La prima è al 70’ con Eric Dier abile a liberarsi di Kompany ed a scavalcare con un pallonetto Courtois ma è sfortunato perché sulla linea Alderweireld si supera salvando in extremis. Poco dopo, al 74’ è Maguire a far tremare il portiere belga ma il suo colpo di testa è a lato di un soffio.

Scampato il pericolo, il Belgio torna a dettare i tempi di gioco ed a dominare la scena. Pickford deve superarsi su Meunier ma poco più tardi, all’82’, non può nulla sulla conclusione di Eden Hazard che a tu per tu piazza con freddezza il pallone del definitivo 2-0. È festa belga, ed anche per il ct Roberto Martinez che ieri ha compiuto gli anni, nonché l’ulteriore doccia gelata per l’Inghilterra che chiude in flessione questa rassegna iridata.

Teatro del Fuoco Kids

Inizia Teatro del Fuoco Kids, lo spettacolo con il fuoco ed il corso di teatro per i bambini

Il Teatro del Fuoco Kids, nato come sezione del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, ha lo scopo di stimolare le emozioni del bambino, si realizza per il periodo di autunno ed inverno 2018/19 da Elementi Creativi di via Tommaso ...
Leggi Tutto
Festa dell'accoglienza alla scuola Antonio Ugo a Palermo

Cresce l’indignazione per le parole di odio e intolleranza verso la Festa dell’accoglienza a Palermo

Non si placano le polemiche sorte in queste ore a seguito dell’articolo sul quotidiano “La Verità”, diretto da Maurizio Belpietro, con cui Francesco Borgonovo esprime il suo particolare punto di vista sulla Festa dell’accoglienza organizzata dalla scuola Antonio Ugo di ...
Leggi Tutto
Il Museo del Carretto Siciliano - The Sicilian Cart Museum

Museo del carretto siciliano, entro il 2018 l’inaugurazione a Palazzo Valguarnera-Ganci

Nelle scuderie del prestigioso Palazzo Valguarnera-Ganci, noto al pubblico dei cinefili per la celebre scena del ballo ne “Il Gattopardo” di Luchino Visconti, verrà inaugurato a Palermo entro la fine del 2018 il Museo del carretto siciliano. Simbolo dell’iconografia folcloristica ...
Leggi Tutto
Tutte le facce di Facebook

Tutte le facce di Facebook, un libro da condividere

Dopo la nascita di Facebook, niente è stato più come prima. E noi, come siamo sopravvissuti? Ce lo racconta Riccardo Lo Bue nel suo libro Tutte le facce di Facebook. Giovani e meno giovani, pensionati e studenti, uomini e donne: ...
Leggi Tutto