Polizia penitenziaria, Fns Cisl Sicilia: “Pronti a blocco carceri se non sarà garantita sicurezza personale”

Lo stato di agitazione della Polizia penitenziaria potrebbe sfociare anche in soluzione estreme come l’autoconsegna del personale. Lo annuncia Mimmo Ballotta, segretario generale della Fns Cisl Sicilia, che oggi insieme a numerosi lavoratori ha manifestato davanti alla sede della Prefettura di Palermo, in via Cavour.

“Abbiamo rappresentato ai funzionari prefettizi – ha aggiunto Ballotta – le condizioni di serissima difficoltà in cui opera il personale. Le carceri sono al collasso, non sono rispettati i requisiti minimi di sicurezza per gli agenti, di frequente vittime di aggressioni da parte dei reclusi e non sono garantiti nemmeno i turni di riposo e di congedo, con il risultato di uno stress lavorativo tale da aver causato più di un suicidio”.

Per il segretario della federazione della Polizia penitenziaria della Cisl siciliana, “occorre garantire i diritti essenziali di questo personale, con lo scorrimento delle graduatorie e con il miglioramento delle condizioni degli istituti di pena”. “In assenza di risultati – ha affermato Ballotta – siamo pronti anche a bloccare le carceri. Nessuno può lavorare in queste condizioni”.

Solidarietà al personale della Polizia penitenziaria dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando: “Garantire i diritti e condizioni di lavoro dignitose al personale penitenziario – ha dichiarato – è indispensabile perché quei luoghi possono davvero assolvere ai propri compiti di custodia e rieducazione. È necessaria – ha concluso il primo cittadino – una seria programmazione degli interventi sia sul fronte del miglioramento delle strutture sia su quello del personale, in termini di dotazione organica e in termini di allocazione di risorse”.

Arafet, cittadino italiano di origine tunisina morto ad Empoli

Arafet. Usb su morte del trentenne di origine tunisina durante un controllo di Polizia a Empoli

Arafet Arfaoui è morto d’infarto dopo essere stato fermato dalla Polizia, intervenuta in seguito all’alterco per un biglietto da 20 euro ritenuto falso con il proprietario di un money transfer, dove si era recato per inviare dei soldi alla sua ...
Leggi Tutto
Muos Niscemi

Cangemi, PCI: la lotta contro il MUOS continua

CGA dice sì al Muos. Dichiarazione di Luca Cangemi, segreteria nazionale del Partito Comunista Italiano La sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa, che conferma l’autorizzazione a installare nel territorio di Niscemi la macchina di guerra e devastazione ambientale chiamata MUOS, non ...
Leggi Tutto
Parlami di musica...e non andare via, di Valentina Frinchi

Nuova edizione del libro “Parlami di musica…e non andare via”, dal Rock progressive al Jazz di Valentina Frinchi

È palermitana, classe '71, Valentina Frinchi, la "Signora degli eventi" che nel 2016 ha pubblicato il suo primo lavoro come scrittrice con la passione per la musica nel Dna. "Parlami di musica... e non andare via" - dal Rock progressive ...
Leggi Tutto
Fabio Citrano suca a Salvini

Fabio Citrano e il suca a Matteo Salvini, il fascicolo al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti

Caso Citrano-Salvini al consiglio di disciplina, l'Odg Sicilia: maggiore continenza sui social Il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, riunito oggi a Palermo, ha deliberato l'invio al Consiglio di disciplina territoriale del fascicolo relativo al caso del collega Fabio Citrano ...
Leggi Tutto