Ragusa, piante di marijuana tra i pomodori: quattro arresti

Piante di marijuana, alte anche oltre i due metri, in mezzo a filari di pomodori. Sono state scoperte dalla Polizia, grazie anche a unità cinofile della Questura di Catania, durante un controllo in un’azienda agricola in contrada Macconi, ad Acate in provincia di Ragusa, gestita da A.S., 36 anni, irregolare sul territorio nazionale: arrestate, con l’accusa di coltivazione di droga e detenzione di sostanza stupefacente e munizioni, quattro persone, due albanesi e due romeni.

Al loro arrivo, i poliziotti hanno trovato intenti a lavorare nelle serre , oltre a A. S., anche M. A. L., 37 anni, e A. E., 18 anni, entrambi romeni, ed E. T., 18 anni, albanese. Trovate le piante di marijuana, è scattata immediatamente la perquisizione domiciliare durante la quale sono stati trovati 10 grammi di cocaina all’interno della custodia di una macchina fotografica, due bilancini di precisione, 18 cartucce per pistola e un allaccio abusivo alla rete elettrica, tramite la collocazione di un magnete sopra il contatore dell’Enel.

Altre serre sono state sequestrate, nel corso dell’anno, dalla Squadra Mobile di Ragusa, per un peso complessivo di oltre 8.000 kg di marijuana.