R Patrona, trionfo per lo spettacolo andato in scena a Palazzo Reale

Trionfo per il Trionfo! Proprio così, lo spettacolo R Patrona, rivisitazione del Trionfo di Santa Rosalia e dei testi di Salvo Licata e Luigi Maria Burruano, andato in scena a Palazzo Reale sotto l’esodo della Fondazione Federico II e dell’associazione culturale Kleis, ha coinvolto e convinto il pubblico presente in Cortile Maqueda divenuto palcoscenico per l’occasione e quello davanti al maxischermo allestito a Piazza Monte di Pietà per ovviare ai tutto esaurito e alle richieste di biglietti. R come Rosalia, interpretata da Costanza Licata, figura enigmatica e combattuta, eroina senza macchia e senza tempo, attuale oggi come al tempo dei normanni o nella Palermo appestata del 600. R come racconto, si il cunto di Salvo Piparo, sapiente ammaliatore, che ora di spada ora di fioretto, ha ricamato la trama dell’epopea della Santuzza, tra storia e legenda, culto e credenze. R come rappresentazione: soave e leggiadra quella dell’ancileddu Alessandra Salerno; pittoresca nei pupi della famiglia Argento; puntuale e coinvolgente nelle musiche e nelle coreografie; fresca nella voce guida del piccolo Antonio Cadili. R come replica, unica e ultima stasera, ovviamente sold out.