Palermo, a Villa Zito fino al 16 settembre la mostra “Dialoghi Futuristi” di Pippo Rizzo

Ninfee, 1925, Courtesy Archivio Pippo Rizzo

Nell’anno di Palermo Capitale italiana della Cultura 2018, tornano in città, dopo quasi trent’anni, le opere di quello che è considerato il leader del movimento futurista in Sicilia, Pippo Rizzo. Giovedì 12 luglio, a Villa Zito, si inaugurerà infatti la mostra “Dialoghi Futuristi”, nata dalla collaborazione tra la Fondazione Sicilia e L’Archivio Pippo Rizzo. Un viaggio a più livelli, a cura di Giulia Gueci e Sergio Troisi, che mira ad esplorare l’intellettuale, l’organizzatore culturale, l’artista e il rapporto con il suo tempo.

Saranno esposti oltre 70 lavori tra dipinti, disegni, oggetti d’arte applicata, mobili e documenti. Si tratta di opere di Rizzo presenti nelle mostre più imprtanti alle quali aderì – dalle Biennali di Venezia del 1926, del 1928 e del 1930 a quelle della I Mostra di Arti Decorative Siciliane di Taormina del 1928, fino alle mostre del Sindacato fascista di Belle Arti di Palermo (1928 e 1929) – e che ben rivelano la sua intensa attenzione nei confronti dei dettami della “Ricostruzione futurista dell’universo”.

“L’idea curatoriale – dicono Giulia Gueci e Sergio Troisi – è quella di raccontare il percorso fatto da Pippo Rizzo all’indomani del suo primo e cruciale soggiorno romano (1919/1921), durante il quale conobbe Balla, Depero, Bragaglia e gli altri, fino agli ultimi anni del decennio, in cui appare evidente l’emergere di una sensibilità diversa, già intrisa delle suggestioni connesse al movimento del Novecento. In particolare si vuole restituire l’atmosfera culturale di quegli anni, mettendo in luce l’importante contributo dato nell’ambito delle arti applicate”.

Salottino futurista, 1927, Courtesy Archivio Pippo Rizzo

“Più che una mostra, Dialoghi Futuristi” – dice il presidente della Fondazione Sicilia, Raffaele Bonsignore – è stata concepita come un viaggio, in cui la vita, la sensibilità, la creatività di Pippo Rizzo vengono declinate non solo attraverso le sue opere, ma anche attraverso gli scritti, il rapporto con gli altri artisti, il dibattito culturale. Per queste ragioni – conclude – siamo felici di ospitare il mondo di Pippo Rizzo a Villa Zito, che già accoglie nella collezione permanente un cospicuo numero di opere frutto di una donazione voluta molti anni fa da Alba Rizzo, figlia dell’artista, e di farlo dopo una così lunga assenza di una sua mostra, proprio in occasione di questo 2018 in cui Palermo è Capitale Italiana della cultura”.

 

Foto di copertina: Schermidori, 1929, Courtesy Archivio Pippo Rizzo


Villa Zito – Palermo

Futurismo

Mostra promossa nell’ambito di “Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018”

Dal 12 luglio al 16 settembre 2018

Visitabile dal martedì alla domenica dalle ore 9.30 alle ore 19.30

Info visite guidate/laboratori: +39 375 621 38 25 – info@contemporaryconcept.net
+39 337 165 54 82 091 778 21 80 – info@villazito.it – didattica@villazito.it

Sabrina Figuccia e Leoluca Orlando

Sabrina Figuccia: “Almaviva, il Comune di Palermo mantenga gli impegni con i lavoratori ex Lsu”

"Dopo la grande disponibilità a parole manifestata nella campagna elettorale delle amministrative del 2017, adesso il Comune si tira indietro" "Senza risposta l’appello lanciato da alcuni lavoratori ex Lsu che sono transitati in Almaviva e che adesso, grazie anche alle ...
Leggi Tutto
Rosario Mingoia

Mingoia eletto segretario generale in Uilca Unicredit Banca

Rosario Mingoia, giovane dirigente sindacale siciliano della Uilca, originario di Mussomeli (Cl), è stato eletto segretario generale della Uilca Unicredit Banca e segretario generale aggiunto del coordinamento in Unicredit Group, a conclusione dell'assemblea congressuale della Uilca, gruppo Unicredit, svoltasi a ...
Leggi Tutto
Comune di Palermo

Cisl su precari Comune di Palermo, stabilizzazione solo annunciata, nessuna certezza per i lavoratori

“In un contesto normativo e politico che favorisce finalmente l’uscita definitiva del precariato - affermano Lo Gelfo e Chiaramonte per la Cisl - si continua a rimandare la soluzione del problema”. “L’unica certezza è che l’amministrazione concederà la proroga a ...
Leggi Tutto
Marianna Caronia ed Ernesto Basile

Museo Basile e Liberty. ARS approva primi fondi per progettazione

Acquista concretezza l'idea di realizzare a Palermo un museo del Liberty e dell'opera di Ernesto Basile. Con un emendamento approvato questa notte dalla commissione bilancio su proposta di Marianna Caronia è stato infatti stanziata la somma di 45000 euro per ...
Leggi Tutto