Naro, ucciso un contadino: arrestata un’intera famiglia romena

Avrebbero colpito alla testa un contadino romeno, probabilmente con una spranga, a  Naro, in provincia di Agrigento. I Carabinieri hanno arrestato un’intera famiglia, composta da marito, moglie e figlio di 18 anni, tutti di nazionalità romena.

La vittima era stata ricoverata nell’ospedale di Canicattì, dove è deceduto in mattinata. I militari hanno fermato Vasile Lupascu, di 44 anni, insieme al figlio diciottenne, mentre erano in auto con i vestiti macchiati di sangue. Nella vettura c’era anche una spranga insanguinata.

Secondo le indagini la famiglia e la vittima avevano avuto dei contrasti: è stata fermata anche la moglie di Vasile Lupascu, di 38 anni. I tre sono accusati di concorso in omicidio volontario e sono stati condotti in carcere. I Carabinieri stanno ora tentando di chiarire l’esatto movente del delitto.