Fondi europei, a Palermo incontro sul Po Fesr, “La nuova sfida territoriale, le cinque aree interne siciliane”

Riprendono gli incontri territoriali del Po Fesr Sicilia 2014-2020. Mercoledì 11 luglio  sarà la volta di Palermo, alle 10 presso l’Albergo delle Povere. Argomento dell’incontro sarà La nuova sfida territoriale: le cinque aree interne siciliane.

Le aree interne sono quelle significativamente distanti dai centri di offerta di servizi essenziali, ricche di importanti risorse paesaggistiche. In Sicilia sono aree contigue, connotate da uno svantaggio derivante da una condizione di perifericità che si traduce in un elevato grado di marginalità territoriale, da un marcato decremento demografico accompagnato da un progressivo invecchiamento della popolazione e, di contro, sono caratterizzate dalla concomitante presenza di potenziali di sviluppo tipicamente locali, confermati dalla presenza di un’elevata concentrazione di risorse naturali, di una buona capacità ricettiva e di filiere produttive di pregio.

Le cinque AI siciliane, Madonie, Nebrodi, Simeto-Etna, Terre sicane e Calatino, si muovono nelle due direzioni dell’adeguamento dei servizi essenziali salute, istruzione e accessibilità e dello sviluppo locale attraverso concretizza attraverso la costruzione di una Strategia d’Area plurifondo, a valere sui fondi FESR, FSE, FEASR e Legge di Stabilità.

I saluti istituzionali di Bernardette Grasso, Assessore regionale agli Enti Locali, saranno seguiti dagli interventi di  Sabrina Lucatelli – Comitato Tecnico Aree Interne, su “La Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) in Italia”, Dario Tornabene – Autorità di Coordinamento dell’Autorità di Gestione del PO FESR Sicilia 2014/2020- su “La Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) in Sicilia”.

 

Seguirà la “ LE CINQUE STRATEGIE AREE INTERNE DELLA REGIONE SICILIANA”, moderata da

Patrizia Picciotto – Dipartimento Regionale della Programmazione, nel corso della quale  i Sindaci dei Comuni capofila delle cinque Aree Interne illustrano gli aspetti peculiari delle loro strategie, evidenziandone contenuti, attori e percorso.

Specifici Approfondimenti territoriali saranno curati dai rappresentanti delle due aree interne con strategie più avanzate, Madonie e Simeto, che illustreranno le rispettive strategie e gli interventi previsti.

Un dibattito e le considerazioni dell’economista Fabrizio Barca precederanno le conclusioni di

Nello Musumeci – Presidente della Regione siciliana

 

L’incontro sarà anche trasmesso in diretta streaming sul nuovo portale ufficiale del Programma.

Jose Marano

Made in Sicily, la tecnologia Blockchain un’incredibile opportunità

La deputata Ars Jose Marano, firmataria di una proposta di legge sulla tracciabilità agroalimentare attraverso la Blockchain, martedì 13 novembre a Milano all’evento organizzato da Davide Casaleggio B2B sul futuro digitale del business tra aziende: come la Blockchain rivoluzionerà il ...
Leggi Tutto
Il Golfo di Mondello, Palermo

A Genova il convegno nazionale Unicom sul marketing della destinazione

I Travel Marketing Days, in programma a Genova dal 22 al 25 novembre, con l’organizzazione di Studiowiki e la direzione scientifica di Roberta Milanosono, un evento che ha come tema principale il marketing del turismo, ogni anno declinato su differenti ...
Leggi Tutto
FullTimeSubito incontra ministro Villarosa

Comitato lavoratori postali: “Felici per crescita Poste Italiane. Fondamentali impegno, professionalità e sacrifici dei lavoratori”


Nato in Sicilia a giugno dopo che azienda e sindacati hanno sottoscritto un discusso accordo sulle politiche attive del lavoro, il comitato "#FullTimeSubito per i lavoratori postali" è diventato promotore di un grande movimento di protesta che sta iniziando a ...
Leggi Tutto
cantieri

Tutti i cantieri edili siciliani, domani si fermeranno in memoria delle vittime del maltempo nell’Isola

Morte per incuria, per il mancato rispetto delle regole e per la lentezza nella messa in sicurezza del territorio. Cgil, Cisl e Uil: “Far partire subito i cantieri per la prevenzione del rischio idrogeologico e quelli per le infrastrutture siciliane” ...
Leggi Tutto