Ex sportellista morto suicida, la protesta delle magliette nere arriva a Roma

Non solo le due giornate di protesta previste per oggi e domani a Palermo, con il lutto al braccio e con le magliette nere, organizzate dall’Unione Sindacale di Base (USB) insieme ai Lavoratori liberi degli sportelli multifunzionali e agli Irriducibili della formazione professionale, in seguito alla morte, dopo dieci giorni di agonia, di Giovanni La Rosa, l’operatore degli sportelli multifunzionali che, in preda alla disperazione, si era lanciato dal balcone della sua abitazione: la protesta arriva, infatti, anche a Roma, dove mercoledì 11 arriverà una delegazione composta dai lavoratori liberi ex sportelli multifunzionali, USB e Irriducibili della formazione. Da giovedì, davanti al Ministero del lavoro, i manifestanti, sempre con addosso le magliette nere, inizieranno lo sciopero della fame.

Intanto Facebook si riempie di foto profilo con magliette nere con scritto: “La strage degli innocenti”, in ricordo dell’ex sportellista morto suicida.