Da 5 anni intascava la pensione del padre morto, sequestro a una donna di Mascali

Avrebbe continuato a ricevere sul conto corrente cointestato la pensione del padre morto nel 2013, approfittando di un difetto del sistema di comunicazione del decesso all’Inps. Eseguita dalla Guardia di finanza di Catania, su disposizione della Procura, un decreto di sequestro preventivo, pari all’ammontare delle somme indebitamente percepite, nei confronti di una donna di 56 anni residente a Mascali, in provincia di Catania. Il provvedimento sarebbe scattato per cinque autovetture.

In particolare, la donna avrebbe continuato a intascare tutti i trattamenti pensionistici non reversibili, pensione e invalidità civile, di cui aveva diritto il genitore, per una somma di circa 15 mila euro l’anno e un ammontare totale di circa 80 mila euro.


Widget not in any sidebars