Palermo, Sabrina Figuccia: “Più tutela per i cavalli delle carrozze dei turisti”

“Con l’estate arriva la stagione del caldo e dei disagi, anche per i poveri animali costretti a portare in giro i turisti con le carrozze dei cosiddetti gnuri, con i cavalli sottoposti a durissimi sforzi senza alcuna tutela“. Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale di Palermo, che entra nel merito della questione relativa alle carrozze che a Palermo portano in giro i turisti.

“Nei prossimi giorni – ha aggiunto Sabrina Figuccia – porterò all’esame prima della Commissione e poi del Consiglio Comunale alcune modifiche dell’attuale regolamento sull’uso delle carrozze a trazione animale, perché in alcuni punti non rispecchia la Carta comunale sulla tutela degli animali, soprattutto da parte dei vetturini, che spesso, e volentieri, non usano molti riguardi nei confronti dei loro cavalli, costretti anche a circolare nelle ore più calde della giornata, tra le 13 e le 16, quando invece non dovrebbe essere permessa alcuna circolazione”.

“Inoltre, i poveri quadrupedi non dovrebbero essere attaccati alle carrozze oltre le 6 ore quotidiane – ha aggiunto Figuccia – mentre questa prescrizione viene quasi sistematicamente ignorata. In più, gli animali dovrebbero essere messi a riposo tra una corsa e l’altra, il che non avviene mai, anzi si cerca di utilizzarli nel modo più intensivo possibile”.